VITERBO – Omar Sacco torna in pista a Viterbo dopo qualche anno, ma non per stupire con sue eccezionali progressioni da sprinter sulle distanze brevi della velocità, ma bensì come commissario tecnico della nazionale di Bob ed allenatore di un gruppo di 6 atleti della nazionale, specialisti nel ruolo di frenatori.

Giovedì 21 settembre pomeriggio il piacevolissimo incontro del tecnico e dei suoi atleti con gli allenatori che l’anno seguito negli anni ’90 , Giuseppe Misuraca e Sergio Burratti, portandolo fino ai vertici della specialità dei 60m. e dei 100m., elemento fisso nelle nazionali giovanili Allievi e Juniores (partecipazione ai Campionati Mondiali di Sidney nel ’96) per poi approdare nel 2000 come elemento fisso della squadra nazionale di Bob. Omar Sacco, conclusa la sua carriera sportiva con la partecipazione alle Olimpiadi Invernali di Torino nel 2006 ha imboccato la strada di allenatore fino a diventare negli ultimi due anni il commissario tecnico della spericolata specialità invernale.

Come dicevamo giovedì il simbolico gemellaggio tra gli atleti del Bob e gli atleti dell’Atletica Alto Lazio, impegnati entrambi sul rettilineo opposto alle tribune in prove di sprint breve e velocità con rilevamenti cronometrici positivi, in vista dei prossimi impegni agonistici su pista gommosa e pista ghiacciata. Quest’anno andranno in scena prima le varie fasi di Coppa del Mondo con la disputa della prima prova in novembre in America ed a seguire le Olimpiadi Invernali che si svolgeranno nella contea di Pyeongchang, nella Corea del Sud, dal 9 febbraio al 25 febbraio 2018. Grande quindi l’attenzione per questi ultimi allenamenti incentrati sulla corsa veloce, prima di spostarsi agli allenamenti specifici sul ghiaccio a partire dalla prossima settimana con raduno a Cortina.

Commenta con il tuo account Facebook