La squadra sarà composta interamente da atlete cresciute nel settore giovanile

Una filiera sportiva che parte dal minivolley e accompagna la crescita dei ragazzi sul piano tecnico e umano fino alla maturità. Questa la filosofia che sta alla base dell’intera attività della Jvc Civita Castellana e che in questa stagione si arricchisce di un altro, prezioso tassello, con la nascita della squadra di Seconda divisione femminile.

Il gruppo, allenato da Stefano Cardinali, sarà composto esclusivamente da ragazze che fanno parte del settore giovanile, alle quali la società rossoblù vuole offrire l’opportunità di un approccio con i campionati senior, senza limiti di età, per favorire una crescita sportiva più graduale.

La Jvc vuole in questo modo proporsi sempre più come una risorsa sportiva del territorio. Un concetto inteso anche e soprattutto nella sua accezione più sociale. Le ragazze e le rispettive famiglie, infatti, sanno di avere a disposizione una struttura e una società che garantiscono un lavoro di qualità in tutte le fasi dello sviluppo.

La Jvc Civita Castellana lancia la Seconda divisione femminile

“La squadra è composta da 16 ragazze che vanno dai 14 ai 19 anni, con un’età media di circa 15 anni – spiega coach Cardinali -. Alcune giocatrici hanno già fatto esperienza in Prima divisione l’anno scorso, ma abbiamo deciso di unirle a un gruppo di ragazze più piccole e creare una nuova squadra. L’idea è quella di far disputare un campionato di categoria leggermente superiore rispetto alle giovanili, che consenta di misurarsi anche con giocatrici più esperte. La prospettiva, naturalmente, è portare il maggior numero possibile di queste ragazze a giocare in Prima divisione”.

Gli allenamenti sono già cominciati da due settimane. “Le ragazze non vedevano l’ora di tornare in campo, diverse giocatrici me lo dicevano già durante il lockdown – racconta Cardinali -. Mi piace anche l’atteggiamento delle più piccole, le nuove arrivate, che si stanno dimostrando molto vogliose d’imparare”.