rams viterbo

VITERBO – Una poltrona per due, in fin dei conti, non è poi tanto scomoda. Soprattutto se permette di mantenere la testa della classifica della serie A2 nel campionato di baseball. La pensano così i Rams Viterbo che hanno fatto pari e patta in trasferta con il Macerata battendolo per manifesta nella prima partita (13—3) e perdendo la seconda per 18-2.

La prima partita – dice Alfonso “Popi” Calandrelli, coach dei pitcher viterbesi – è stata bellissima con un ottimo Stefano Fanali sul mound e con la difesa e l’attacco perfetti e produttivi. Nella seconda c’è stato non dico il crollo ma un black out generale, una specie di corto circuito che ha colpito tutti, lasciandoci al buio. E non dimentichiamo che la squadra è molto giovane.

Nel 2000 – continua – ho giocato con il Viterbo quando dalla A2 si passò in A1. Ora sono tornato e sento la pesante eredità di un amico e collega come Claudio Vaglio, ma sono contento e disponibile a partecipare con entusiasmo a questa nuova avventura sportiva.
Domenica prossima inizia l’Intergirone e a Viterbo arriverà il Godo. Il manager Alberto Massini intanto si gode l’1-1 con il Macerata.

Azzardando un pronostico prima dell’incontro – riconosce – un pareggio mi sarebbe andato benissimo. Così è stato e rimaniamo primi in classifica con i marchigiani. Ora dobbiamo affrontare il Godo che si trova nella media-bassa classifica del girone C dove è capolista il Collecchio. Non lo conosciamo, ma sappiamo che ha ottimi lanciatori tra cui il mancino Alessandro Casalini. Dovremo impegnarci come sempre e puntare in alto.
Commenta con il tuo account Facebook