La Stella Azzurra-Ortoetruria supera Fondi nell’anticipo della tredicesima di andata e conquista due punti molto importanti.

Dopo le due ultime buone prove dei viterbesi che seppure sconfitti da Grottaferrata e San Paolo, prima e seconda in classifica, avevano comunque lottato alla pari sino alla fine, ci si aspettava un’altra gara in cui i biancostellati dimostrassero il loro attuale stato di salute.

La partita contro l’Oasi di Kufra ha dato modo ai ragazzi di Fanciullo di dare una risposta positiva in termini di mentalità, in una gara per molte circostanze si stava rivelando assai complessa.

Partenza a razzo di Fondi che piazza subìto un allungo micidiale di 9-0 con il trio Zivkovic, Blaskovits e Iannone, ma Provvidenza dimostra di essere in serata e mette tre canestri consecutivi.

Baldelli porta i suoi a -2 con un gioco da tre punti, ma ancora Iannone allunga per gli ospiti che chiudono in vantaggio la prima frazione sul 22-16. Dopo un 1/2 di Blaskovits dalla lunetta, due triple di Rogani e Misino riportano sotto i padroni di casa.

Si gioca punto a punto per qualche minuto con le difese più efficaci degli attacchi. Blaskovits tiene avanti Fondi con due liberi ed una bomba che porta I rossoblu sul 33-29, ma a due minuti dalla fine del quarto, prima tegola per l’Ortoetruria che vede sanzionato Napolitano con l’espulsione. Rimane solo Rogani tra i lunghi della Stella, anche perché l’infortunato Toselli è in tribuna. Metà gara si chiude sul + 2 per gli ospiti (35-33) con Provvidenza che risponde sulla sirena ai due liberi di Iannone. Si riparte e si continua su un equilibrio costante per i primi 7′ di quarto, ma Provvidenza, Misino e di Gennaro mettono tre belle conclusioni che danno il + 4 (49-45) alla Stella sulla terza sirena.

I biancoblu partono molto bene ad inizio di ultimo quarto e con una bomba di Misino, una bella conclusione di Rogani e 5 punti consecutivi realizzati da di Gennaro raggiungono il massimo vantaggio sul 59-49 a meno di 6′ dalla fine.

Sembra che la partita si avvii ad una conclusione in controllo, ma così non è. Zivkovic fa 2/2 dalla lunetta e Blaskovits accorcia ancora con una tripla dall’angolo, mentre la Stella sbaglia una facile conclusione ed un contropiede. Nel momento più difficile della gara, con ancora tre minuti da giocare, Rogani si vede fischiare il quinto fallo e la Stella non ha alcun altro lungo a disposizione. Di Manno fa -2 con un altro tiro da oltre l’arco, ma l’Ortoetruria stasera mette in campo tutto quello che ancora può dare. Difesa aggressiva e voglia di portare a casa un risultato che non deve sfuggire ancora una volta nelle ultime fasi della partita.

Provvidenza segna in sospensione e Misino allunga con 2/2 dalla carità. Iannone riavvicina i suoi con i liberi, ma una magìa sotto canestro di Baldelli riporta Viterbo avanti di 5 ad 1,40′. Meroi recupera una palla nella bagarre sotto canestro, ma Provvidenza conclude sul ferro. Zivkovic fa – 3, ma ancora la guardia perugina dell’Ortoetruria con una bella penetrazione guadagna due liberi che converte entrambi. Gli risponde il croato di una Fondi che non vuole cedere, ma di Gennaro conquista un altro fallo e porta la Stella sul + 4. Negli ultimi 20” i giocatori ospiti cercano di placcare i biancoblu, ma con un ultimo slalom di Meroi che non si fa prendere si chiude una partita certamente appassionante e piacevole.

Bella prova di carattere dell’Ortoetruria che ha saputo rispondere, nel momento giusto, ad una serie di difficoltà che si stavano frapponendo al raggiungimento di un successo cercato e voluto fortemente. Nella Stella Azzurra ottima la prova di Rogani e Provvidenza, ma tutta la squadra ha giocato una gara certamente positiva, con un plauso all’under Piazzolla che ha tenuto benissimo il campo senza alcun timore reverenziale dando un importante contributo alla squadra.

Tra le fila di Fondi super la prova dell’ottimo ungherese Blaskovits.
Prossimo impegno domenica 16 alle 18,00 ad Ostia contro l’Alfa Omega.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email