VITERBO – Non bastano alla Stella azzurra due frazioni di gioco molto buone ed una terza quasi perfetta per uscire vittoriosa dal parquet di Forlì e rilanciare tutte le proprie chances in chiave playout.

Un quarto tempo con molti errori al tiro e soprattutto una Tigers che affida ai “senatori” Carraretto, Rombaldoni e Vilani e ad un ottimo Myers la rimonta, comportano la sconfitta in terra emiliana e la coabitazione all’ultimo posto con Maddaloni, in attesa della sfida diretta che, indipendentemente dai risultati che le due contendenti otterranno nel posticipo pre pasquale di sabato, diranno solo domenica sul parquet campano chi accederà ai playout e chi lascerà la categoria.

Era partita bene sabato scorso la squadra di Fanciullo in una partita dove nei primi venti minuti aveva dimostrato una certa solidità in difesa ed una buona circolazione di palla. Qualche errore di troppo soprattutto dalla media distanza aveva impedito che i viterbesi operassero prima un break importante, approfittando della giornata poco felice di Fontecchio e di un’ avversaria apparsa un po’ lenta nella dinamica del gioco. Ma al ritorno dal riposo lungo la Stella spinge forte sull’acceleratore e piazza un 25 a 3 che annichilisce gli avversari e che porta al massimo vantaggio di +12 (46-34) che fa ben sperare per la positiva conclusione della gara. Ma bastano due errori in fase offensiva, contestuali a tre falli (di cui un paio discutibili) con il bonus contro per concedere ai Tigers un 6/6 dalla lunetta, completati da una tripla allo scadere del periodo di Carraretto e riportare sotto i padroni di casa. Ultima frazione combattuta nei primi tre minuti e poi la grande esperienza dei veterani di Forlì ed un po’ di stanchezza nei biancostellati sanciscono la mancata conquista di due punti che avrebbero potuto essere pesantissimi nell’economia della classifica.

Peccato anche per il morale che avrebbe certamente avuto un bel salto di qualità per i ragazzi viterbesi soprattutto in prospettiva dell’ultima gara interna di sabato 15 alle ore 20.30 al PalaMalè contro la forte compagine di Barcellona Pozzo di Gotto, attualmente terza in classifica.

A Forlì molto positiva la prova di Marcante e del giovane Casanova, bene Rovere, Meroi ed a tratti Listwon in una squadra in cui si è sentita ancora parecchio l’assenza di Cianci che si spera di poter recuperare nelle prossime gare.

Da martedì di nuovo tutti insieme per preparare le due sfide che decideranno (almeno la seconda) tutta la stagione.

Commenta con il tuo account Facebook