VITERBO – Si è chiuso con buoni numeri e un ottimo approccio da parte dei partecipanti, il precorso per Istruttori di primo livello organizzato nello scorso week end dal settore Minibasket della delegazione provinciale della Fip di Viterbo.

 

Alla palestra del Murialdo si sono presentati 15 aspiranti tecnici che, coadiuvati da tre istruttori arrivati appositamente da Roma, hanno messo sul parquet quelle che sono le nozioni base e testato il livello di preparazione generale.

 

L’evento è stato diviso i due parti: pratico e teorico. Ai partecipanti è stati chiesto di mettere in pratica schemi e metodi di allenamento da poter utilizzare con nativi dal 2004 al 201. Poi è arrivato il momento della teoria, con discussioni e metodi di approccio da utilizzare nel contesto del basket giovanile.

 

“Siamo molto soddisfatti di questa due giorni – dichiara il responsabile Minibasket della Fip di Viterbo, Lorenzo Tedeschi – tutti i partecipanti, come hanno voluto rimarcare gli istruttori venuti da Roma, hanno dimostrato di aver ottime doti e tanta passione. Dopo anni di tante mancanze sotto il punto di vista dei corsi – conclude Tedeschi – ci stiamo rimettendo in carreggiata dando la possibilità a molti di intraprendere la strada da istruttore”.

 

Per i partecipanti al precorso il prossimo 7, 8 e 14 novembre si aprirà la porta del corso ufficiale di primo anno. Una tre giorni molto importante nelle quali verranno toccati tutti passaggi per mettere un altro tassello verso la qualifica. Tanta teoria e tanta pratica, il tutto sotto le sapienti mani dell’istruttore nazionale per il Lazio, Fabio Bagni. Agli aspiranti istruttori ora non resta che preparasi al meglio e farsi trovare pronti per l’appuntamento di novembre.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email