VITERBO – Vincere, ma soprattutto fare almeno un gol. Questi gli obiettivi con cui la Viterbese scenderà in campo questo pomeriggio allo stadio Marulla di Cosenza (ore 14.30) in occasione della semifinale di ritorno di Coppa Italia Serie C.

Il successo per 3-1 nel match di andata è lì a proiettare la squadra di Sottili verso la finale; ma attenzione a non adagiarsi troppo sul confortante successo del Rocchi, poiché il Cosenza, dopo quanto accaduto nella convulsa gara della settimana scorsa, farà certamente di tutto per rendere ardua la qualificazione dei gialloblu.

Qualificazione che, è utile ricordarlo, per Iannarilli e compagni sarebbe conseguita anche con un pareggio.

Resta in ogni caso prioritaria, per i gialloblu, la necessità di mettere a segno almeno una rete, in modo da poter affrontare il match con la dovuta calma e senza l’ansia di poter intravedere la mancata qualificazione in caso di due gol da parte dei calabresi.

Per una sfida che si preannuncia combattuta e ad alta tensione, mister Sottili (privo dello squalificato Baldassin) proporrà senza dubbio la miglior formazione possibile. In porta ci sarà Pini, mentre la difesa dovrebbe vedere l’impiego di Celiento, Rinaldi, Sini e Peverelli; centrocampo con Cenciarelli, Di Paolantonio e Benedetti; tridente composto da Vandeputte, Jefferson e Calderini.

Arbitrerà la gara odierna il signor Alessandro Prontera di Bologna, coadiuvato dagli assistenti Pierluigi Della Vecchia di Avellino e Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore.

Massimiliano Chindemi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email