Ultima trasferta del girone di andata per la WeCOM-Ortoetruria che domenica sera scende in campo a L’Aquila contro la formazione locale. Il team abruzzese è squadra temibile, con buonissimi ed esperti elementi nel proprio roster (Nardecchia, Cicivè, Provenzani, Antonini, Cecchi, D’Ambrosio) affiancati da un gruppo di giovani interessanti. Una formazione che gioca un basket dinamico, di grande agonismo, con notevole dose di qualità. La Stella Azzurra viene da una serie di gare estremamente positive, di cui l’ultima vittoriosa contro la capolista Virtus Roma ed attraversa un buon momento di forma.

“Essere in striscia positiva – commenta coach Fanciullo – dimostra soltanto che si può mantenere questo livello con l’applicazione, il sacrificio ed il lavoro duro in allenamento. Ripeto dall’inizio della stagione che questo è un campionato nel quale tutte le formazioni sono forti, hanno roster importanti, giocano una pallacanestro di livello. Nell’ultima uscita in trasferta, pur se vincente, abbiamo lasciato troppa iniziativa ai nostri avversari rischiando, per un atteggiamento non corretto, di perdere una gara di cui avevamo ripreso il controllo. Con L’Aquila, una squadra molto buona che ha reso la vita complicatissima ad ogni sua avversaria, dovremo giocare la partita che abbiamo disputato domenica contro la Virtus, mettendo sul parquet concentrazione, attenzione, limitando errori e cercando di imporre il nostro gioco. I ragazzi hanno compreso che in questo campionato nulla può essere lasciato al caso e che è d’obbligo esprimersi sempre ai massimi livelli. Sono certo che metteranno tutto il loro impegno, anche domenica, per affrontare un match complicato nel modo più giusto possibile”.

Per la trasferta convocati Price, Giannini, Cittadini, Comastri, Vigori, Bertini, Meroi, Taurchini, Casanova e Bantsevich.

Palla a due alle 18,00 sotto la direzione di Gai di Roma e Galieri di Termoli.