Vittorio Sgarbi, sindaco di Sutri

A Sutri si cambia. L’Amministrazione Sgarbi, nella ricerca della massima cura per i sutrini, avvierà la raccolta differenziata porta a porta in città.

Con la delibera n.151 dello scorso 21 novembre, si dà avvio al processo di attivazione del servizio e, contemporaneamente, di interruzione del precedente, revocando la gara d’appalto del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani ed assimilati avviata dalla C.U.C. Etrusco-Cimina, avviata con determina dello scorso aprile 2016.

Altresì, si manifesta la volontà immediata di impartire direttive al Responsabile Area Tecnica Settore IV per la predisposizione di un nuovo progetto di raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti mediante affidamento a professionista esterno, dando così inizio al nuovo processo di smaltimento dei rifiuti privati a Sutri, che dovrebbe compiersi, verosimilmente e in maniera definitiva, entro i prossimi dieci mesi.

L’Amministrazione avrà cura di formare la cittadinanza al “porta a porta” con specifiche giornate di sensibilizzazione. Nel periodo necessario per l’attivazione della nuova modalità di raccolta differenziata, l’Amministrazione Sgarbi sta rivedendo tutti gli appalti già attivi per lo smaltimento dei rifiuti in città, risultati carenti, per rendere più efficiente un servizio, seppur di transizione, che risultava inadeguato e che questa amministrazione si è trovato in eredità dalla precedente gestione comunale

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email