Il 27 settembre le classi quinte della sezione di Agraria dell’Istituto Cardarelli di Tarquinia hanno partecipato al Festival della Scienza e della Ricerca 2022 a Viterbo.

L’incontro è stato caratterizzato dalla presenza di Alex Braga, conduttore televisivo e radiofonico, artista e musicista, che è stato protagonista di un evento dedicato alla sostenibilità esistenziale.

Amante delle sperimentazioni in ogni ambito della sua attività ha messo l’incontro tra musica e tecnologia anche al servizio del contrasto al cambiamento climatico.

Per la sua performance viterbese Alex Braga ha voluto alzare l’asticella sperimentale utilizzando come sorgente sonora una pianta di ulivo posizionata sul palco.

Attraverso una tecnologia capace di rilevare i flussi elettrici che scorrono al suo interno, e accompagnato dall’amico sassofonista Alberto Salini, ha elaborato i flussi sonori, mai ripetitivi, prodotti dalla pianta di ulivo.

Il risultato è stato un suggestivo spettacolo di suoni prodotti in sinergia tra esseri umani, vegetali e tecnologia, capace di stupire ed emozionare.

Gli studenti si sono mostrati particolarmente interessati soprattutto al progetto che Alex sta realizzando nella sua azienda agricola nella Tuscia Viterbese e dedicato alla sperimentazione e sviluppo di nuove tecniche e tecnologie per l’agricoltura, lo sviluppo e la conservazione del patrimonio ambientale e naturale, geologico, forestale e per l’applicazione degli effetti della musica in tali ambiti nonché delle sue applicazioni in agricoltura sociale.

Articolo precedenteLa Pro loco Tarquinia aderisce all’iniziativa “Urban Nature 2022” del WWF
Articolo successivoTornano Le Cantine della Solidarietà di Canepina