La primavera a Tarquinia si festeggia tra arte, natura e degustazioni. Grazie alla guida turistica Claudia Moroni, che propone per le prossime settimane un ciclo di appuntamenti in cui si fondono la bellezza dell’arte e del paesaggio tarquiniese e il buono dell’enogastronomia. “Vivremo giornate all’aria parte ammirando le eccellenze artistiche, dai tesori etruschi ai gioielli architettonici del centro storico, e degustando quelle della tavola, dal vino all’olio fino ai prodotti locali – sottolinea la guida turistica Claudia Moroni -. Le visite si trasformeranno in vere e proprie esperienze sensoriali”. Il profondo legame tra gli Etruschi e il vino, dalla coltivazione della vite fino al consumo che ne veniva fatto nella loro società, sarà al centro della visita guidata del 29 aprile (ritrovo alle ore 16,30 in piazza Cavour) al Museo Nazionale Archeologico di Tarquinia, cui seguirà una passeggiata in vigna, alla tenuta Etruscaia (spostamento in auto), con “degusta box” a cura degli chef del ristorante Arcadia. Il 30 aprile, alle ore 17,30, il 13 maggio e il 4 giugno, alle ore 18, si percorrerà “La strada dell’olio”. Dal cuore del centro storico di Tarquinia, piazza Giacomo Matteotti, percorrendo un itinerario di media difficoltà (circa 5 km), si raggiungerà l’oleificio Olitar, per visitare l’impianto di produzione, il piccolo museo, l’ulivo aziendale, e scoprire le caratteristiche dell’olio EVO. Si riprenderà poi la camminata costeggiando la collina tarquiniese per visitare il centro storico, rientrando dalla Porta di Castello. “A queste date potrebbero aggiungersene altre per nuove iniziative – conclude la guida turistica Claudi Moroni -. Ci sono alcune idee per visite guidate in luoghi meno conosciuti di Tarquinia, ma sempre ricchi di fascino e storia”. Per tutte le informazioni è possibile chiamare al 3476920574 o visitare il blog www.claudiamoroniguidaturistica.it.

Articolo precedenteMeteo, previsioni per domani 21 aprile
Articolo successivoTennis Club Viterbo batte il T.C. Project e si avvicina ai play-off