“La Cina e il rapporto con le altre potenze” è il tema della seconda conferenza , in programma il 14 maggio, alle ore 17,30, al civico di via dell’Archetto, nel centro storico di Tarquinia, organizzata dalla Società Tarquiniense d’Arte e Storia (STAS) e da Omnia Tuscia per il mini-ciclo di incontri dal titolo “Una finestra sul mondo”.

La tenuta dell’edificio comune europeo; la strategia della presidenza americana Joe Biden per contenere l’ascesa di nuove potenze globali, segnatamente la Cina; e la Russia di Vladimir Putin saranno al centro degli interventi di Alberto Bradanini, ambasciatore d’Italia a Pechino dal 2013 al 2015 e autore del libro: “Cina. L’irresistibile ascesa” (Sandro Teti Editore, 2022), e Costantino Moretti, segretario generale di Omnia Tuscia. “Saranno affrontati temi di strettissima attualità che meritano di essere approfonditi – dichiarano dalla STAS e da Omnia Tuscia -. La guerra in Ucraina, con l’invasione russa, sta comportando profonde conseguenze sociali ed economiche a livello mondiale ed è in corso un confronto a tutti i livelli tra i principali Paesi mondiali, dove l’Unione Europea fatica a trovare una posizione comune e a essere protagonista nel difficile e delicato ruolo di interlocutore per avviare i negoziati di pace”.

Agli incontri (ingresso libero) potranno partecipare fino a un massimo di 50 persone, per il rispetto delle disposizioni anti-covid. È indispensabile essere muniti di mascherina FFP2.

Articolo precedenteTalete, dal 15 maggio cesserà di funzionare il piano straordinario contatti per l’utenza in periodo di emergenza sanitaria COVID19
Articolo successivoS.I.B. Tarquinia e WeTarquinia lanciano la campagna promozionale turistica per la bella stagione