Sabato 25 gennaio 2020, nel giorno del 40° anniversario dall’istituzione della Riserva Naturale di Popolamento Animale Salina di Tarquinia si è svolta la pulizia del tratto sia di spiaggia di fronte l’ingresso della Riserva Naturale sia  della parte sulla strada ingresso per andare al Borgo delle Saline.

Tanti i rifiuti raccolti, una sedia da mare rotta, una rete da pesca, tanto polistirolo, molte le bottiglie di plastica, diverse bottiglie di vetro, una ruota di un auto, purtroppo anche una siringa. Abbiamo pulito anche una zona importante sita all’ingresso della Riserva Naturale delle Saline di Tarquinia denominata “Palude di Gravisca” dove tra le tipiche piante acquatiche e i canaletti di scolo abbiamo trovato diverse bottiglie di plastica, bottiglie di vetro, lattine e di nuovo diversa quantità di polistirolo.

Un patrimonio questo della “Palude di Gravisca” considerato un ultimo pezzetto di ambiente tipico della Maremma, quindi delle aree lacustro-costiere che deve essere conservato meglio e tutelato, visto che si trova a ridosso di una delle aree archeologiche più interessanti ed importanti di Tarquinia, il sito di Gravisca. La pulizia ha interessato anche parte del fosso circondariale della Salina di Tarquinia dove tra il piccolo canneto e l’erba alta abbiamo individuato una struttura posta su uno dei due argini del fosso circondariale riteniamo fosse probabilmente uno dei due basamenti di una struttura di un ponte più antica che serviva la stradina che conduceva al complesso di avvistamento posto a poche centinaia di metri dal fosso denominato “Torre di Corneto”, dall’altra parte della sponda del fosso infatti c’è l’altro basamento.

Segnaleremo alla Soprintendenza questi due basamenti nella speranza possano indagare su tali strutture anche in previsione dei lavori che vedranno il rifacimento dell’attuale ponticello di ingresso alla Riserva dei quali lavori l’Ente committente è l’Agenzia del Demanio. Questa iniziativa è inserita nel più ampio programma di iniziative che ormai da tempo come Associazione stiamo portando avanti su tutto il territorio della nostra splendida Tarquinia e specie presso la Riserva Naturale delle Saline di Tarquinia che vorremmo venisse valorizzata per come merita e diventare al più presto una risorsa ed un’opportunità di sviluppo socio-economico per Tarquinia.