Le antiche cronache tramandano che nei pressi del Lago Vadimóne si combatterono due delle più cruente battaglie della storia di Roma. La prima nel 309 a.C. contro i soli Etruschi, l’altra, 26 anni dopo, nel 283, contro una coalizione di Galli-Boi ed Etruschi: fu questa l’ultima volta che un esercito etrusco mosse contro l’Urbe, da quel momento la civiltà dei Tirreni fu definitivamente inglobata da Roma. Eppure,
nonostante l’enorme importanza storica che lo contraddistingue, paradossalmente da secoli molto si dibatte sulla reale ubicazione di questo specchio d’acqua.


Per alcuni è “del tutto certo” che si tratti del piccolo sinkhole della
Piana di Lucignano, nel territorio di Orte (VT), ma i non pochi indizi
raccolti da Loppi collocano il lago ad una decina di chilometri da lì, a
ridosso dell’abitato di Vasanello. Paese dove oggigiorno a ricordarne
la presenza restano solo un affresco della fine del XV secolo che lo
rappresenta, e una vasta conca da tempo immemore conosciuta con
il significativo toponimo di Poggio del Lago.
Un affascinante viaggio nel tempo ricco di colpi di scena, un vero e
proprio giallo dove non poteva mancare “il colpevole”: il Grande
Burattinaio che con un coup de théâtre degno del miglior Houdini a
metà dell’Ottocento riuscì a spostare… addirittura un lago!
Ardelio Loppi nasce a Vignanello (VT) il 25 marzo 1964. Giornalista
di indirizzo storico-archeologico, dal 2001 i suoi approfondimenti,
reportage e racconti sono pubblicati dai quotidiani nazionali cartacei e digitali del Gruppo Editoriale
Corriere. Dal 2010 al 2012 ha diretto la rivista culturale Cronos. Nel 2010 ha ideato e da allora organizza
a Vasanello (VT), dove vive, il Premio Amerino di letteratura.
Sue pubblicazioni: Sorriso di Giulia, saggio storico-artistico (SetteCittà, 2005); Il Pozzo delle anime,
romanzo fantarcheologico (Gruppo Albatros, 2010); Segreto, romanzo storico (Gruppo Albatros, 2019);
Il sorriso di Giulia 2.0, saggio storico-artistico Premio Farnia d’Oro 2021 (Gruppo Albatros, 2021).

Articolo precedenteIl sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon a Gallese
Articolo successivoMeteo, ancora piogge in attesa di un altro intenso peggioramento