Come ogni anno il centro ApertaMente si veste di colori per accogliere amici, curiosi e bambini in occasione della 33esima edizione di San Pellegrino in fiore.
Quest’anno ragazzi, educatori e operatori hanno realizzato “Il giardino delle meraviglie” nel chiostro di San Carluccio.
Grazie ad una rete ormai solida tra la Asl di Viterbo con il Dr. Marcelli Marco e la Dr.ssa Sebastiani Teresa, Comune e Politiche Sociali nelle persone della Dr.ssa Antonella Sberna e il cordinatore dei servizi sociali Pierangelo Conti, le  cooperative sociali “Gli anni in tasca”e “L’universale 2000” e i rispettivi consorzi “Il cerchio” e “Il Mosaico”, le associazioni di volontariato “Eta beta” e “vita autonoma” gli utenti del centro hanno la possibilità di mostrare il loro lavoro. Diverse sono le attività che si svolgono presso il centro, una di queste è Bottega dell’Artigianato che si impegna per la realizzazione di  oggetti fatti a mano. Un progetto che prevede come fine ultimo l’inclusione sociale e l’integrazione con eventi promossi sul territorio.
Vi aspettiamo numerosi per far sì che la manifestazione di San pellegrino in fiore diventi occasione di scambio e arricchimento reciproco per tutti!
Commenta con il tuo account Facebook