NTESA SANPAOLO SOSTIENE IL PROGETTO “INTEGRAZIONE VERDE”:

UNO SPAZIO DI BENESSERE E RIGENERAZIONE A VITERBO

• Obiettivo del progetto della Cooperativa Sociale Alicenova è dare l’opportunità a giovani con disagio psicofisico della provincia di Viterbo di sperimentare percorsi di inclusione lavorativa nel verde, in uno spazio di rigenerazione urbana, aperto a tutta la comunità.

• L’iniziativa è sostenuta da Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Fondazione Cesvi, attraverso il Programma Formula: progetto attivo sulla piattaforma di crowdfunding del Gruppo, dedicato a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà.

Viterbo, 15 luglio 2022 – Si chiama “Integrazione verde” il nuovo progetto della Cooperativa Sociale Alicenova sostenuto da Intesa Sanpaolo attraverso il Programma Formula in collaborazione con Fondazione Cesvi. L’obiettivo è quello di realizzare un luogo di rigenerazione sociale e ambientale aperto a tutta la cittadinanza, all’interno della Fattoria di Alice

In questa fattoria sociale e didattica alle porte di Viterbo, l’inclusione sociale e lavorativa di persone con disabilità o disagio sociale passa attraverso l’agricoltura, l’allevamento e la trasformazione di prodotti biologici ortofrutticoli, venduti tramite gruppi d’acquisto solidali e in un punto vendita diretto nella fattoria. Al suo interno, immerso nella natura, è anche presente un parco gioco e avventura innovativo: il Giardino Primavera, aperto gratuitamente al pubblico, con un’offerta educativa formale e informale dal taglio sperimentale, per bambini, famiglie e scuole.

Il progetto vuole rendere questi spazi ancora più inclusivi attraverso: l’allestimento di un’area picnic con libero accesso;l’allestimento di un’area salute e fitness; l’acquisto di un food truck per portare nell’area picnic i prodotti biologici e solidali dell’agricoltura sociale delle cooperative; la predisposizione di segnaletica in Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) per rendere il parco più accessibile per chi ha particolari difficoltà nell’utilizzare i più comuni canali comunicativi; il finanziamento di tre borse lavoro per permettere a giovani con disagio psicofisico di essere inseriti nelle attività della Fattoria; campi estivi per le famiglie presso il Giardino Primavera; e progetti di educazione ambientalecon un ricco programma di attività didattiche rivolte alle scuole della provincia. 

Integrazione verde” vedrà coinvolti 3 giovani con disabilità e/o disagio psichico (tra i 18 e 35 anni) in una prima esperienza lavorativa in borsa lavoro e almeno 400 bambini e bambine nei campi estivi e nei progetti di educazione ambientale, in collaborazione con le scuole del territorio. Tutta la cittadinanza potrà inoltre beneficiare degli spazi con l’intento di raggiungere 7 mila accessi annuali e almeno 50 enti territoriali che si occupano a vario titolo di formazione, sostegno sociale e benessere psicofisico dei minorenni e di tutti cittadini in generale, verranno coinvolti nella rete di progetto.

“È soprattutto ai bambini e alle famiglie che ci rivolgiamo con ‘Integrazione verde’ – ha dichiarato Andrea Spigoni, Presidente di Alicenova – per rispondere a un bisogno emergente sul territorio. I dati usciti la scorsa settimana sulla qualità della vita nelle province italiane sono impietosi per la nostra Tuscia; Viterbo si posiziona all’89esimo gradino su 107 in termini di qualità della vita dei più piccoli. Tra gli indicatori incidono l’assenza di giardini scolastici e verde attrezzato e l’indice di sport. Per questo vogliamo creare uno spazio verde attrezzato, per offrire attività sportive e di didattica ambientale ai più piccoli. Il tutto con l’approccio che ci caratterizza, quello di rigenerare e rendere più vivibile e inclusivo il territorio valorizzando le persone che ci vivono, soprattutto i più fragili”.

Una nobile causa che Intesa Sanpaolo, coadiuvata nella scelta da Fondazione Cesvi, ha deciso di sposare ponendola tra quelle sostenute attraverso il Programma Formula, progetto accessibile dalla piattaforma di raccolta fondi For Funding per promuovere in tutto il territorio italiano dedicate a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà. L’obiettivo, nello specifico, è raccogliere 100mila euro entro la fine di settembre.

Grazie al progetto ‘Integrazione verde’ offriamo a giovani che vivono situazioni di difficoltà e fragilità l’opportunità di sperimentare percorsi di inclusione lavorativa nel verde, in uno spazio di rigenerazione urbana aperto a tutta la comunità – ha sottolineato Roberto Gabrielli, responsabile della direzione regionale Lazio e Abruzzo di Intesa Sanpaolo  –  Con il programma Formula il Gruppo Intesa Sanpaolo conferma la propria volontà di essere motore per lo sviluppo sostenibile e inclusivo dei territori in cui opera, contribuendo alla crescita e all’occupazione, contrastando la povertà educativa e sostenendo progetti di solidarietà sociale. La nostra piattaforma di raccolta fondi è la prima in Italia e ha l’obiettivo di mettere in connessione donatori e organizzazioni no profit: unire le forze per supportare progetti dedicati ai bambini, alle famiglie, agli anziani in situazioni di disagio.

Per sostenere con una donazione il progetto “Integrazione verde”, è attiva sul sito web di For Funding – network Formula la pagina dedicata, con l’aggiornamento in tempo reale delle somme raccolte: https://www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/progetto/integrazione-verde-viterbo

Una FORMULA, tanti progetti

Formula è il programma lanciato ad aprile 2021 da Intesa Sanpaolo, accessibile dalla piattaforma di raccolta fondi For Funding, per promuovere iniziative in tutto il territorio italiano dedicate a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà.
Intesa Sanpaolo destina al programma un euro o più per molti dei prodotti acquistati dai clienti in modalità online, con il duplice obiettivo di incrementare la raccolta fondi e l’alfabetizzazione digitale della clientela. Le diverse società del gruppo possono diventare a loro volta contributori. Il crowdfunding è poi aperto a tutti i clienti della banca, che possono donare online e tramite sportello ATM, nonché a contributori non clienti.

La selezione dei progetti territoriali attivi nella sezione Formula di For Funding vede il coinvolgimento delle Direzioni Regionali della banca, coadiuvate da Fondazione Cesvi, un’organizzazione umanitaria indipendente di alto profilo. Cesvi supporta Intesa Sanpaolo nell’individuare le migliori progettualità e monitorarne in modo sicuro e trasparente i risultati e l’impatto generato. Il programma si rinnova su base regolare con una serie di progetti a tema Green, Social e Job attivati in tutta Italia e pensati per il sostegno di bambini, giovani, famiglie e anziani in condizioni di fragilità.

Articolo precedenteOperazione di ricerca dei militari americani dispersi nelle acque di Montalto di Castro
Articolo successivoRitorna la Sagra della Trippa a Villa San Giovanni in Tuscia