“Le misure varate dal Governo, per quel che riguarda le occupazioni abusive, rappresentano una svolta decisiva nella lotta all’illegalità. Finalmente si dice con chiarezza che occupare un alloggio è un reato grave e che chi lo commette deve finire in carcere, con una pena adeguata. È esattamente quello che sosteniamo da sempre e, dunque, non possiamo che esprimere grande soddisfazione per le nuove norme, che ora passano al vaglio del Parlamento”.

È quanto dichiara Diego Bacchiocchi, presidente dell’Ater di Viterbo, secondo il quale “fino ad oggi abbiamo assistito a situazioni paradossali e inaccettabili, con i furbetti e i prepotenti che hanno fatto il bello e cattivo tempo, purtroppo anche negli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Adesso le cose cambiano: chi entra abusivamente in un appartamento, sottraendolo al proprietario o al legittimo assegnatario, verrà perseguito e condannato, senza se e senza ma. Grazie al Governo Meloni, dunque, torna la legalità e questo faciliterà anche il nostro lavoro, a sostegno delle fasce più deboli della popolazione”.