VITERBO – La Polizia stradale di Viterbo festeggia oggi il 70° anniversario della fondazione e lo fa con una celebrazione in grande stile tra passato, presente e futuro.

La giornata dedicata ai festeggiamenti è iniziata questa mattina, alle ore 10, con la Messa in suffragio del caduti della Polizia Stradale officiata dal Vescovo di Viterbo, Mons. Lino Fumagalli presso la Chiesa di S. Maria del Paradiso.

Il ricordo, commosso, è andato ai cinque agenti deceduti durante il servizio: la Guardia Motociclista Giacinto Alivernini; la Guardia Motociclista Raoul Mondini; la Guardia di P.S. Giuseppe Labella; la Guardia Scelta Leonardo Sgriccia; il Sovrintendente Capo Franco Bruti.

Alla cerimonia, a cui hanno partecipato il Prefetto Rita Piermatti, il presidente della Provincia Mauro Mazzola, il questore Lorenzo Suraci e la consigliera comunale Daniela Bizzarri, è poi seguita l’inaugurazione del monumento realizzato da Pustovaia Polina e Favretto Iman, due studentesse della 3^ AS del Liceo Artistico “F. Orioli”; un monumento, questo, dedicato ai caduti e a tutti gli appartenenti alla Polizia Stradale di Viterbo e provincia.

“Il nostro impegno sulle strade – afferma il comandante della Polizia stradale di Viterbo, Gianluca Porroni – è totale, così come l’entusiasmo che mettiamo negli incontri che, nel corso dell’anno, teniamo nelle scuole per infondere negli studenti il rispetto per le regole. Riguardo all’opera d’arte che ci è stata donata e che oggi andremo a inaugurare, ringrazio i ragazzi dell’Orioli per questa splendida opera, che saprà onorare al meglio i nostri caduti e l’intero corpo della Polizia Stradale”.

Applausi scroscianti hanno accompagnato la conclusione del discorso del Comandante Porroni, così come il disvelamento dell’opera, benedetta per l’occasione dal Vescovo Fumagalli. La cerimonia si è conclusa con la deposizione di una corona d’alloro all’edicola dedicata ai caduti, sulle toccanti note del silenzio.

Massimiliano Chindemi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email