4 Regioni, 15 progetti, 116 posti complessivi: sono questi i numeri del Consorzio Parsifal per il bando per il Servizio Civile Universale 2023/2024


Mercoledì 23 novembre, con decreto del Capo del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale (Scu) n. 1134, è stato disposto il finanziamento di 567 programmi di intervento di Scu a valere sul bando 2022. Tra questi c’è il programma “Semi di pace” a cui ha partecipato, con 15 progetti, il Consorzio Parsifal come ente coprogrammante di un gruppo guidato da Endofap.
Come suggerisce già il nome, “Semi di pace” rappresenta una cornice organica di raccordo per tutti gli ambiti di azione dei progetti, che punta a offrire un contributo alla realizzazione di alcuni obiettivi dell’Agenda 2030, in particolare il 16esimo: promuovere società pacifiche e inclusive orientate allo sviluppo sostenibile.
Dei 205 volontari del programma, ben 116 saranno impiegati nelle sedi di undici cooperative consorziate più l’Associazione Gottifredo, generando un impatto sociale notevole sui territori interessati. Relativamente ai progetti di Parsifal, le regioni coinvolte saranno Abruzzo, Campania, Lazio e Sardegna.

I progetti per Viterbo e provincia riguardano gli ambiti dell’assistenza ai giovani in condizioni di svantaggio, alle persone con disabilità, ai migranti, agli anziani; dell’agricoltura sociale e della comunicazione.
Per richieste di informazioni inerenti i progetti si potrà utilizzare unicamente la casella di posta elettronica [email protected] Durante il mese di dicembre è prevista la pubblicazione del bando per la selezione dei volontari da parte del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale.

Articolo precedenteMountain bike, il 4 dicembre premiazioni finali per il circuito Maremma Tosco Laziale
Articolo successivoPaolocci (Usb Viterbo): “Il caporalato che c’è”