VITORCHIANO – Domenica 23 luglio a Vitorchiano, si è conclusa la XI rassegna di teatro amatoriale Fidelitas. Rassegna che si consolida di anno in anno come un punto di riferimento dell’estate culturale Vitorchianese, grazie anche anche all’impegno e alla dedizione degli organizzatori come Marisa Borni e Carlo Creta, e della Compagnia In…Stabile.

L’ultimo spettacolo della rassegna è stato quello fuori concorso di “Spoon River” a cura di F. Pivano realizzato dalla Compagnia In…Stabile di Vitorchiano. Uno spettacolo poetico e a tratti commovente che ha visto cimentare gli attori in una sequenza di monologhi. Supportati dal lirismo del testo di Edgar Lee Masters (che aveva già affascinato il cantante De Andrè nel suo album “Non al denaro, non all’amore nè al cielo” ) lo spettacolo si è distinto per l’inedita intensità delle interpretazioni e per la presenza scenica degli attori.
Al termine della rappresentazione è seguita la piacevole SERATA DI GALA con le premiazioni degli spettacoli in concorso.

La rassegna è partita giovedì 13 Luglio con la Compagnia LA VOJOLA di Soriano nel Cimino che ha portato “WWW.SCAMPAMORTE .COM” di Italo Conti per la Regia di Veronica Corrente.

Commedia degli equivoci scoppiettante, supportata da bravi interpreti che si è aggiudicata, con Gianni Luniddi, il premio di miglior attore in ambito dialettale.

Venerdì 14 Luglio è andata in scena la Compagnia In… stabile – Vitorchiano con lo spettacolo fuori concorso “VENDESI BARA ANCHE A RATE” di Camillo Vittici per la regia di Salvatore Rotunno. Una garbata commedia che si è fatta apprezzare e ha divertito il caloroso pubblico. Bravi gli interpreti e il regista e attore Salvatore Rotunno che, grazie alla sua connaturata simpatia, ha trovato il giusto registro per raccontare questa simpatica storia.

Sabato 15 Luglio la compagnia IL TEATRO di Roma ha messo in scena “SOGNO DI CELLULOIDE” di Giuseppe Cantagallo che ne ha curato anche la regia. Vera sorpresa di tutta la rassegna lo spettacolo si è infatti giudicato ben quattro premi. Migliore attrice a Simona Tomassini. Premio speciale Luciano Sassara ,premio alla regia e premio come miglior spettacolo. Nelle motivazioni si legge: bilanciando sapientemente elementi di cinema, danza e musica, si rivela dall’inizio ben più d’un semplice sentito omaggio ai grandi registi italiani. È infatti uno spettacolo di vibrante umanità in grado di toccare le corde profonde dei sentimenti. Una rappresentazione corale il cui valore supera la somma delle singole parti.

Domenica 16 Luglio è stata la volta de LA BOTTEGA DEI REBARDO’ di Roma che ha portato in scena “BEN HUR” di Gianni Clementi per la regia di Enzo Ardone. Altro notevole spettacolo che si è distinto non solo per la comicità intelligente ma anche per aver offerto spunti di riflessione con personaggi non banali e ricchi di umanità. All’attore Sandro Calabrese è stato assegnato il premio speciale della giuria (Per aver caratterizzato con spessore e ironia un personaggio che lotta quotidianamente contro il pregiudizio e il cinismo della nostra società.) allo spettacolo è andato anche il premio del pubblico in ambito regionale.

Mercoledì 19 Luglio la Compagnia DEI CASAIOLI di Vetralla ha messo in scena “LA SOCIARA E LA NORA … LA PESTA E LA GRAGNOLA” di Anna Venanzi che ne ha curato anche la regia. Allo spettacolo è andato il premio del pubblico in ambito dialettale.

Giovedì 20 luglio sono andati in scena La Gilda dei Guitti di Frascati (RM) con “La Fiaba d’inverno” di Silvia Faccini e Fulvio Pannese per la regia di Silvia Faccini. Spettacolo estremamente curato e ricco di fascino che si è aggiudicato il premio di miglior attore assegnato a Gianni Pasquali e di miglior allestimento scenografico per il sapiente uso delle luci e per l’atmosfera in grado di immergere lo spettatore in una fiaba dal gusto steam-punk.

Sabato 22 Luglio il GRUPPO TEATRALE … I BURLONI di Montefiascone ha messo in scena “MATRIMONIO IN FAMIGLIA” di Fausto Galassi per la Regia di Giovannina Scoponi. Spettacolo scoppiettante che si è aggiudicato, con Giovannina Scoponi, il premio alla migliore attrice in ambito dialettale.

Commenta con il tuo account Facebook