Castiglione in Teverina, al Muvis inizia il Big Band Festival Jazz

0

 

CASTIGLIONE IN TEVERINA – Dal 7 al 13 luglio 2016 ritorna il Big Band Festival Jazz a Castiglione in Teverina. 7 giorni di concerti al MUVIS Museo del Vino con orchestre americane ed italiane ed una grande apertura con Adam Ben Ezra bassista di Noah e star del jazz.

Giovedì 7 Luglio alle ore 21.30 nella splendida cornice del MUVIS si aprirà la seconda edizione del Festival internazionale dedicato alle Big Band. Ad aprire i concerti sarà un grandissimo artista internazionale Adam Ben Ezra. Il grande artista israeliano incanterà il pubblico con il suo spettacolo “ Bass and Effects”. Con il suo magico contrabbasso interpreterà in maniera originale anche tanti classici del rock con brani che spaziano dai Beatles a David Bowie con un interpretazione accattivante ed originale.

Nei giorni a seguire si alterneranno la Lake Jazz Orchestra del M° Luca Rizzo, la Wind Orchestra del Liceo Santa Rosa, il Combo dell’Università della Coastal Carolina (Usa), i Fiati dell’Alta Tuscia, Elmhurst Jazz Big Band (Usa) dell’omonimo College e a chiudere la settimana di concerti la Banda Cittadina di Castiglione.
Il festival organizzato dal Tuscia in Jazz (www.tusciainjazz.it) in collaborazione con l’amministrazione comunale di Castiglione in Teverina, la Proloco e la Banda Cittadina nasce con lo scopo di promuovere la tradizione bandistica americana e italiana. Sia gli Stati Uniti, con le orchestre jazz presenti in ogni scuola di ordine e grado, che l’Italia con la sua tradizione bandistica e orchestrale rappresentano due modelli di formazione per i giovani musicisti. Le big band americane e le bande e le orchestre italiane sono, infatti, le fucine dove si sono formati i grandi musicisti del passato, del presente e si formeranno quelli del futuro.

All’edizione 2016 del festival parteciperanno oltre 200 musicisti, di cui l’80% sotto i 35 anni, che per una settimana riempiranno di note la bellissima struttura del Muvis che con i suoi oltre 2500 mq è il Museo del vino più grande d’Italia. Il Muvis dotato una foresteria con 30 posti letto, un ristorante da 300 posti, un foyer bar, 4 aule didattiche e uffici rappresenta un polo culturale d’eccellenza, vera perla della provincia di Viterbo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.