Macchina di Santa Rosa, riflessioni di una viterbese orgogliosa

0

VITERBO – “Siamo a ridosso della festa che ogni viterbese aspetta tutto l’anno, i preparativi fervono, la città comincia a popolarsi di turisti, anche se gli stendardi su “Pia.le Gramsci” ancora non sono stati posizionati ed iniziano i disagi ben volentieri sopportati dai residenti del centro storico.

 

Questa mattina Porta Romana era oggetto di interesse per visitatori e viterbesi, che assistevano al montaggio, molti si fermavano con le macchine per sbirciare creando anche ingorghi al traffico e intralci agli addetti al montaggio, ma dei vigili neanche l’ombra; loro si aggiravano in bicicletta nella deserta via Marconi intenti a svolgere il loro ligio dovere fischiando a due macchine in sosta nei pressi della Banca d’Italia.

 

La nuova macchina è stata assemblata, necessiterà ancora di cure ed accorgimenti, tutto sembra procedere per il verso giusto. Ieri sera è stata posizionata la Santa ma in pochi hanno potuto assistere al suo innalzamento, non avendo dato voce ai viterbesi, che sono certa in molti sarebbero accorsi ad applaudire a tale evento ed avrebbero partecipato alla piccola cerimonia.

 

Ovviamente tutto ciò sarà criticato in bene ed in male, ma spesso si cerca di dare consigli agli organizzatori in quanto i cittadini vivono i preparativi in maniera diretta e certamente lo fanno con lo scopo di mostrare la perfezione della nostra bella Viterbo a tutti i visitatori in occasione di tale festa, che quest’anno con la permanenza di “Fiore del Cielo” all’Expò, saranno più numerosi.

 

Sono già svariati anni che suggerisco alle varie amministrazioni, di spostare i “wc chimici” posizionati in P.za Verdi; ho trasmesso anche all’ ufficio competente, via mail con disegno della piazza, i cambiamenti da apportare, basterebbe trasferire i wc, di una decina di metri per dare un po’ di privacy a chi ne usufruisce e liberare spazio per quanti accorrono in piazza per assistere al “Trasporto”.

 

Ma nulla è stato fatto, basterebbe così poco…… Confido anche che i dissapori tra il “Sodalizio dei Facchini” e “l’Amministrazione Comunale” possano sedarsi e ringrazio quest’ultima per aver fatto si, che con i tempi ristretti si possa essere giunti a vedere sfilare per le vie cittadine la nuova “Macchina”. Aspettando il 3 settembre, auguro a tutti quanti coinvolti nel meccanismo organizzativo un buon lavoro”.

 

Gabriela Marchionni

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.