Vigili del Fuoco, istituito sistema integrato per la ricerca e il soccorso in mare nel periodo di Ferragosto (foto)

0

VITERBO – In vista del maggiore afflusso di bagnanti nel periodo centrale della stagione estiva, dall’8 al 16 agosto il servizio di vigilanza e soccorso espletato sul litorale altolaziale  dai soccorritori acquatici del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Viterbo è stato incrementato con l’istituzione di una postazione fissa composta da personale specializzato nell’utilizzo di tecniche e attrezzature TAS (Topografia Applicata al Soccorso).

 

Fortemente voluta dal Comandante Provinciale Ing. Gianfrancesco Monopoli, la postazione, situata in locali messi a disposizione dal Comune di Montalto di Castro, è stata istituita allo scopo di supportare i soccorritori acquatici dislocati sul litorale, dotati di moto d’acqua, nell’individuazione dei punti di provenienza delle richieste di soccorso da parte di bagnanti o natanti in difficoltà: applicando per la prima volta alle attività di ricerca e soccorso in mare tecniche sinora impiegate per la ricerca di persone disperse sulla terraferma e a supporto delle squadre operanti in occasione di gravi calamità (terremoti, alluvioni, ecc.), gli operatori TAS del Comando di Viterbo, dotati di attrezzature radio ed informatiche all’avanguardia, riescono ad indirizzare i soccorritori acquatici, muniti di gps, verso il punto esatto da cui proviene la richiesta di intervento sia attraverso la comunicazione delle coordinate georeferenziate, sia assistendo da remoto la rotta delle moto d’acqua grazie all’utilizzo di un software avanzato che consente di visualizzare in tempo reale la posizione e la direzione dei mezzi di soccorso.

 

L’impiego di tale tecnologia consentirà in caso di bisogno di raggiungere con maggiore facilità imbarcazioni in difficoltà che si trovino lontano dalla costa e garantirà un più efficace e rapido intervento in favore di bagnanti che necessitino di soccorso in punti distanti dai luoghi di stazionamento delle moto d’acqua. Gli operatori TAS potranno inoltre supportare i soccorritori acquatici indirizzando la rotta di andata e ritorno delle moto d’acqua nel caso in cui la distanza dalla costa del punto di intervento o le cattive condizioni atmosferiche rendano particolarmente difficile la navigazione. Anche il servizio degli operatori TAS è garantito dalla convenzione stipulata il 16 luglio scorso dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, rappresentato dal Prefetto di Viterbo, S.E. Dott.ssa Rita Piermatti, con l’Autorità Portuale di Civitavecchia ed i Comuni di Montalto di Castro e Tarquinia.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.