CuDriEC, una delle prime startup innovative della Tuscia

0

VITERBO – Startup, innovazione, incubatori, Internet, reti d’impresa, parole ricorrenti come un mantra in questo periodo. Ma, alla prova dei fatti, ci sono risultati concreti? Sembra proprio di sì. Ed è’ tutto molto più “vicino” ed a portata di mano di quanto si possa immaginare. Una realtà che i fondatori rivendicano orgogliosamente “made in Tuscia”. Non parliamo di ceramica, né di agricoltura o turismo, ma di una startup innovativa incubata presso lo Spazio Attivo Bic Lazio di Viterbo: si tratta di CuDriEc S.r.l., la cui sede viterbese (l’altra sede è a Civita Castellana) è stata inaugurata ieri pomeriggio nei locali dell’Incubatore ICult. Un’occasione colta dai promotori, Alessandro Angelelli e Alessio Alessandrini, per presentare il progetto e brindare all’inizio dell’attività.

 

L’idea parte dalla constatazione che è cambiato il paradigma della comunicazione e del marketing. Non è più l’azienda a “cercare” il cliente, ma il consumatore che cerca l’azienda, con un consumo che, in prima battuta, è di tipo “informativo”.

 

Prima di consumare, un prodotto si consumano le informazioni che lo riguardano (ricerca di schede tecniche, recensioni, confronto di opinioni, giudizi). Per le aziende si apre dunque uno scenario nuovo: intervenire con le attività di marketing “a monte”, piuttosto che solo nella fase di vendita.

 

CuDriEc si propone di supportare le aziende in questa fase di cambiamento epocale, intercettando i bisogni degli utenti, creando comunità di individui (che condividono passioni, interessi, valori), interagendo con loro, analizzando le informazioni a fini di marketing e trasferendo queste ultime alle imprese del network.

 

Il fine ultimo è quello di affiancare le imprese nella gestione dell’informazione e nell’interazione con i potenziali clienti per migliorare i prodotti/servizi offerti.

 

Un progetto cui hanno creduto professionisti (ci sono esperti di comunicazione, marketing, sviluppatori software, ma anche architetti, ingegneri, un avvocato ed un commercialista) ed alcune importanti realtà imprenditoriali, che ha già ottenuto il patrocinio di CNA e Coldiretti.

 

Le aziende cui si rivolge la startup sono le eccellenze del panorama imprenditoriale italiano, che abbiano una storia da raccontare e la voglia di instaurare un dialogo coinvolgente e stabile con i propri clienti.

 

Il target è sia nazionale che internazionale: gli strumenti della rete abbattono i confini territoriali. L’azienda è anche alla ricerca di professionisti, esperti, appassionati (nei settori in cui opera) interessati a collaborare in qualità di Blogger Partner. L’idea c’è, il progetto è partito. Come reagiranno le imprese della Tuscia? Saranno pronte a cogliere questa opportunità? CuDriEc se lo augura.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.