I prodotti tipici della Tuscia a Expo: un gustoso “Piacere Etrusco”

0

VITERBO – I sapori della Tuscia Viterbese martedì 27 ottobre hanno conquistato migliaia di visitatori di Expo 2015, a Milano, in occasione dell’anteprima di Piacere Etrusco, organizzata dalla Camera di Commercio Viterbo con il supporto di Unioncamere Lazio nel padiglione Lazio di Palazzo Italia.

 

Olio novello, vini, patate, miele, dolci, carni lavorate, nocciole, formaggi: sono solo alcuni dei prodotti che nel corso della presentazione hanno fatto da testimonial a un territorio che per molti è ancora tutto da scoprire. Quegli stessi prodotti che saranno protagonisti a “Piacere Etrusco”, la manifestazione enogastronomica dall’Ente camerale in programma nella seconda metà di novembre nella Capitale, finalizzata a promuovere e valorizzare i prodotti tipici di qualità a Marchio Tuscia Viterbese e il turismo enogastronomico con “Tuscia Welcome”.

 

“A pochi giorni dalla conclusione di Expo – ha dichiarato Francesco Monzillo, segretario generale della Camera di Commercio Viterbo – non ci siamo voluti lasciar sfuggire l’occasione di presentare Piacere Etrusco a Milano, nel luogo in cui per sei mesi il cibo in tutte le sue espressioni è stato al centro dell’attenzione mondiale”.

 

“Piacere Etrusco”, in programma quest’anno dal 18 al 27 novembre, prevede appuntamenti presso alcune tra le location enogastronomiche più rinomate di Roma, dove saranno proposte degustazioni guidate e menu appositamente elaborati da chef, oltre alla possibilità di acquistare prodotti o lasciarsi affascinare dagli show cooking.

 

La presentazione di “Piacere Etrusco” a Expo era inserita nell’ambito del programma del Buy Lazio, la vetrina internazionale del turismo che dal 26 al 28 ottobre approdata a Milano grazie a Unioncamere Lazio e alle cinque Camere di commercio, offrendo la possibilità ai visitatori di Expo di prendere parte a un Grand Tour nelle province per presentare il Lazio in tutti i suoi punti di forza: dall’attrattività turistica alla qualità dei prodotti tipici, dal patrimonio storico-artistico e culturale alle risorse naturalistiche, dal mare alle coste e dai giardini ai Parchi naturali. Uno sforzo congiunto del sistema camerale per raccontare, attraverso progetti e prodotti, tutte le misure messe in campo negli anni per sostenere il territorio e la sua crescita.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.