L’oro verde degli Etruschi protagonista a Expo per promuovere la Tuscia

0

VITERBO – L’olio DOP Tuscia e DOP Canino sono presenti fino a domenica 4 ottobre a Expo nel padiglione Lazio di Casa Italia. Una vetrina di eccezione grazie al progetto “Lazio Terre dell’Olio” della Regione Lazio, presentato nel corso della conferenza stampa di venerdì 2 ottobre in collegamento con Roma.

 

“Consideriamo l’olio il nostro oro verde – ha dichiarato Francesco Monzillo, segretario generale della Camera di Commercio Viterbo – sia per la diffusione su tutto il territorio provinciale della superficie olivicola riconosciuta a DOP, sia per una vocazione produttiva che ha radici lontane riconducibili addirittura agli Etruschi, sia per la leva del turismo enogastronomico che questo prodotto può attivare considerando che si può ben legare ad altri prodotti tipici. In tal senso abbiamo abbracciato favorevolmente questo progetto proposto dalla Regione Lazio e da Lazio Innova perché stimola i produttori a considerare il marketing territoriale come una risorsa che può avere ricadute benefiche anche per il loro prodotto”.

 

Non a caso presso ciascuna area DOP saranno predisposti dei percorsi turistici tematici e attivati sportelli informativi in cui ricevere informazioni sui siti da visitare e le aziende in cui acquistare l’olio extra vergine di oliva: l’Itinerario DOP Canino si sviluppa lungo il “territorio farnesiano” (Nepi, Ronciglione, Caprarola, ecc.) per rivivere il medioevo tra le tipiche viuzze a saliscendi, le chiese romaniche e le rocche castellane costruite in posizione panoramica su colline di tufo; mentre l’Itinerario DOP Tuscia parte dall’etrusca Tarquinia (con escursione alla necropoli di Cerveteri) al lago di Bolsena e Civita Castellana e al Parco dei Mostri di Bomarzo.

 

“Lazio Terre dell’Olio” mira, infatti, a valorizzare i territori di appartenenza delle quattro DOP dell’olio del Lazio. Oltre a Canino e Tuscia comprende anche le altre due DOP: Colline Pontine e Sabina. Il Progetto fa parte di una più ampia iniziativa nazionale, “EXPO e i Territori”, disciplinata da un APQ che vede coinvolti, oltre la Regione, gli altri soggetti istituzionali Unioncamere Lazio, Camere di commercio di Viterbo, Rieti e Latina, ARSIAL, LazioInnova, Azienda Romana Mercati, oltre al MIUR, al MATTM e al MIBACT con il supporto di INVITALIA per far conoscere da vicino le eccellenze agroalimentari italiane, è promossa a livello nazionale nell’ambito dell’Esposizione Universale di Milano. Le Camere di commercio e ARSIAL forniranno assistenza tecnica nei confronti delle imprese del territorio per individuare sia i prodotti sia le modalità di vendita più congeniali per coloro che visiteranno i territori, con particolare attenzione verso gli acquirenti internazionali che potranno trovarsi in Italia in occasione di EXPO. Le Camere di Commercio di Viterbo, Rieti e Latina, con il supporto di ARSIAL provvederanno alla selezione di prodotti da inserire nel catalogo accanto all’alta gamma degli oli di origine del Lazio, e a individuare le referenze agroalimentari con le relative schede di dettaglio, dei prodotti complementari o derivati dell’olio.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.