“Civitella D’Agliano approva un bilancio fatto di sole chiacchiere”

0

CIVITELLA D’AGLIANO – “Al secondo bilancio l’attuale amministrazione Mottura non ha ancora imparato a camminare.. Il sindaco, nella seduta del consiglio comunale di lunedì 3 agosto, introducendo il bilancio per l’anno in corso, esordisce di nuovo e continua per buona parte del concitato discorso a dare le colpe di ogni cosa alla precedente amministrazione Mancini.

 

Come se in ogni punto del bilancio ogni scelta sia stata dettata dalla “Baraonda” (testuali parole) causata dalla precedente Amministrazione.. Durante l’esposizione del punto si è’ spaziato in vari temi dal taglio dei trasferimenti fino alla comunità alloggio, passando per tagli alle associazioni e nuovi servizi per il pulmino o presunti lavori su dearsenificatori, reti idriche, strade ecc ECC.. Si insiste sullo “scialacquamento” (testuali parole) con i finanziamenti e contributi sostenuti dalla precedente amministrazione.. Peccato che su tanto raccontato dal sindaco poi le verità siano del tutto diverse, tagli ovunque, tranne che sulle tasse… L’irpef rimane fissata al massimo, il 0,8%, si riconfermano le aliquote per l’I.M.U. come l’anno scorso; facendo un confronto con il mandato Mancini, Mottura azzera il contributo anagrafico nascite, abbassa il contributo per la parrocchia, zero euro anche per Borse di studio, contributi alle società sportive, per i contributi finalizzati allo sviluppo degli eventi estivi calendarizzati da anni sotto il Civitella estate e poi ancora tagli per spese disagiati mentali, contributi organizzazioni sociali, Proloco, banda musicale comunale e tanto altro.

 

Spariscono definitivamente il periodico Comunità, come spariscono gli eventi teatrali, i piccoli eventi storici, lasciando spazio a solo due eventi che a detta di Mottura, sostenuto con convinzione dal suo consigliere preposto allo sviluppo culturale, sono quelli che contano, il resto tutto superfluo.. Non importa se gli altri eventi, benché minimi, potessero portare un po’ di economia territoriale, acquisti per allestimenti nei negozi locali e fruizione di turisti negli alberghi e bed&breakfast, importa non dare più contributi, così che le associazioni composte solo da volontari saranno destinate a sparire.. Un paese che ha vantato per anni il prestigio nel campo del volontariato e associazionismo, ma l’amministrazione Mottura ragiona in stile imprenditoriale, senza calcolare per che il volontariato non vive solo di economia ma anche di amore, passione e voglia di fare per il posto in cui si è nati, ma questa visione troppo romantica non sposa la linea rancorosa e vendicativa che questa amministrazione sta adottando nei confronti di chi non l’ha sostenuta. Di rimando per aumenta il capitolo di spese per incarichi professionali, studi e progettazioni, destinati sicuramente ad accontentare qualche amico sostenitore, o anche maggiori spese per un servizio di appalto per il pulmino, quando il comune ha a disposizione da anni un dipendete autista e un pulmino, un pulmino anche questo che per colpa di “Mancini” ha 500.000 km, quindi andrebbe ricomprato.

 

Ma pur di non ricomprarlo e investire nel futuro su un bene che rimarrebbe poi dell’ente, si decide di foraggiare qualche altro amico che farà il servizio a soli 16.500 euro all’anno.. Con soli 5.000 euro all’anno per 10 anni non avremmo potuto acquistare un mezzo? Niente da fare, in due soli anni la musica non cambia, anzi peggiora.. Quella Mottura un’amministrazione così dedita alla trasparenza e alle cose fatte con regolarità che si sta dimostrando sempre più capace solo di fare le cose di nascosto in maniera del tutto subdola, favorendo amici o gruppi di associazioni amiche pensando che i Civitellesi siano così stupidi da non accorgersi di nulla.. E purtroppo non finisce qui…”

 

Gian Marco Lupaccini (foto)
Consigliere Comune di Civitella d’Agliano

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.