Deleghe ai consiglieri, Insogna e Moltoni chiedono spiegazioni

0

VITERBO – “Alla luce della attuale situazione di confusione amministrativa generale ed alla evidente propensione al “masochismo politico” che caratterizza l’azione politica del Sindaco Michelini; preso atto della novità e della singolarità di alcuni atti di delega a Consiglieri che lo stesso Sindaco sembra aver posto in essere; preso atto che alcuni consiglieri delegati da tempo hanno restituito la loro delega assegnatagli; in ossequio all’art. 22 comma 8 dello Statuto Comunale che recita : Il Sindaco, quando particolari motivi lo esigano, può delegare ad uno o più consiglieri l’esercizio di funzioni amministrative di sua competenza inerenti a specifiche attività o servizi. Il Sindaco comunica il provvedimento al Consiglio; le chiediamo ufficialmente di poter riferire nel primo Consiglio Comunale utile della situazione complessiva delle deleghe da Ella assegnate ai consiglieri comunali e far conoscere al Consiglio intero quelle che a tutt’oggi sono operative , ivi comprese le motivazioni amministrative particolari che le hanno determinate.

 

Già la situazione amministrativa è caotica, se poi si aggiungono altri elementi di destabilizzazione e di confusione amministrativa, sicuramente si rischia di rendere ancora più difficile l’azione di governo che dovrebbe essere improntata alla massima semplificazione ed alla chiarezza, oltre che alla dovuta trasparenza.

 

Attendiamo, dopo aver letto come al solito sui giornali le sue decisioni originali e particolari, una sua risposta doverosa, puntuale ed esaustiva”.

 

Consiglieri gruppo GAL Francesco Moltoni (foto) e Sergio Insogna

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.