“Riparate quella tettoia o farò causa al Comune”

0

Il consigliere del Pd Arduino Troili si scaglia contro l’amministrazione Michelini, rea di aver abbandonato a se stessa la frazione di Bagnaia

 

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Il suo amore per Bagnaia è noto a tutti e va oltre ogni cosa, anche alle logiche di partito e di maggioranza. Un attaccamento viscerale alla “patria bagnaiola”, quello che da sempre contraddistingue il consigliere del Pd Arduino Troili, che giovedì pomeriggio lo ha spinto a manifestare veementemente il proprio disappunto verso l’amministrazione comunale, rea di aver abbandonato a se stessa la sua amata frazione.

 

A far perdere le staffe al consigliere il danno occorso alla tettoia del percorso che da piazza XX settembre porta al parcheggio di Valle Pierina.

 

“Adesso basta – tuona Troili –. Questa amministrazione ha oltrepassato ogni limite. Non è possibile che Bagnaia venga trascurata in questo modo, senza che nemmeno opere di ordinaria amministrazione vengano regolarmente poste in essere.

 

Le cose – prosegue Troiai – sono due: o sto antipatico a qualcuno oppure Bagnaia fa parte del Monferrato e dunque non rientra nell’area amministrativa di Viterbo. Certo è che questo atteggiamento di disinteresse deve finire.

 

Mi auguro solo – conclude il consigliere – che a causa del danno esistente, visto anche il prossimo arrivo del maltempo, non si debba a breve registrare alcun tipo di incidente. In caso contrario mi riservo di utilizzare i gettoni di presenza per pagare un avvocato che faccia a causa al Comune”.

 

Il sindaco Michelini prova riportare il “ribelle” Troili sulla “retta via”, ricordando al consigliere come il Comune abbia a cuore tutte le frazioni e come l’ente si sia più volte impegnato per il rilancio delle stesse. Ma la risposta di Troili, all’insegna dei sapienti detti popolari, è al limite della lesa maestà: “Caro sindaco, se mi nonna avesse avuto gli attributi io avrei avuto tre nonni”. Ipse dixit.

 

Nel frattempo, dall’opposizione, arrivano inviti più o meno velati affinché Troili passi all’opposizione. Il consigliere fa spallucce rispedendo l’invito al mittente, salvo poi abbandonare il suo posto per andarsi a sedere, per una buona mezzora, vicino alla consigliera di Viterbo Venti Venti, Chiara Frontini. Che siano in corso le prove generali?

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.