Vetralla: Emanuele Trevi commenta il rinvio del Consiglio comunale

0

VETRALLA – “I cittadini pagano i problemi politici della maggioranza, ieri è stato rinviato il Consiglio perché non erano in grado di garantire il numero legale. La sensazione di abbandono che vive il cittadino vetrallese è ormai diffusa in ogni frazione, il paese è vittima di un decadimento costante ormai da anni e la sensazione è che gli ultimi mesi dell’esperienza Aquilani non regaleranno una inversione di tendenza.

 

Dopo che nelle scorse settimane abbiamo appreso dalla stampa che la maggioranza ha perso tre pezzi tra cui l’assessore al bilancio Biancucci (sostituito poi con Cancellieri), ieri il consiglio non si è potuto svolgere perché non sono stati in grado di garantire il numero legale.

 

E’ evidente che siamo di fronte ad una crisi politica legata a dinamiche interne che non lascia spazio per sperare nulla di buono nemmeno ai più ottimisti. L’affanno è tangibile, basta uscire di casa e chiedere ad un qualunque cittadino la prima cosa che gli viene in mente pensando all’operato della giunta Aquilani: lontani dalle esigenze reali, strade colabrodo, gestione dei rifiuti imbarazzante, servizi insufficienti, valorizzazione del patrimonio culturale inesistente, zero programmazione, zero interventi per incrementare l’occupazione, nessuno sviluppo, farmacia comunale persa … ah, una cosa è stata fatte con grande determinazione: l’affissione dei numeri civici, un caos.

 

Fino a quando queste situazioni dovranno gravare sulle spalle dei cittadini? Saranno gli ultimi mesi di una esperienza amministrativa di cui nessuno sentirà nostalgia, non c’è mai stato a Vetralla un sentimento così diffuso di sfiducia”.

 

Emanuele Trevi
Coordinatore PD Vetralla

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.