A Civita Castellana raccolta di giochi usati per i bimbi malati di cancro

0

CIVITA CASTELLANA – A Civita Castellana è iniziata la raccolta di giocattoli usati in vista delle prossime festività natalizie. La raccolta di beneficenza è stata organizzata da Valeria Profili, Valeria Costanzelli, Benedetta Barboni e Noemi Annesi in collaborazione con la “Casa di Peter Pan”, casa famiglia di Roma che accoglie bambini malati di cancro ai quali saranno destinati i giocattoli.

 

Alla raccolta si può contribuire donando giocattoli in buono stato, giochi da tavolo, materiale scolastico e libri. I punti di raccolta sono Trecentosessanta Gradi Lounge Bar, Zeta Bar, The Club e Romy Lounge Bar.

 

Inoltre il giorno 20 dicembre dalle 15.00 alle 20,30 sarà allestito uno stand per la raccolta in Piazza Matteotti sempre per sostenere i bambini dell’Associazione Peter Pan Onlus.

 

L’Associazione Peter Pan Onlus nasce a Roma dal desiderio di un gruppo di genitori di bambini malati di cancro di offrire ad altre famiglie un aiuto concreto per affrontare nel migliore dei modi la dura esperienza della malattia. In particolare l’associazione Peter Pan Onlus ha voluto creare strutture di accoglienza per le famiglie non residenti a Roma che vengono nella capitale per curare i propri figli negli Ospedali Bambino Gesù e Policlinico Umberto I.

 

Queste case sono state pensate e realizzate per restituire ai bambini quel clima di normalità negato dalla malattia, una quotidianità fatta di gioco, studio, risate, allegria e un’atmosfera di serenità che possa contribuire al loro recupero psicofisico L’ospitalità e i servizi offerti nelle case sono del tutto gratuiti grazie alla sensibilità di tanti privati ed aziende che hanno compreso l’importanza della missione e all’impegno quotidiano dei volontari.

 

Pensando alle lunghe e noiose giornate dei bambini in ospedale, di cui le terapie rappresentano solo una piccola parte, l’Associazione Peter Pan ha istituito in reparto un servizio di animazione e di lettura. I volontari in reparto garantiscono anche un servizio di ascolto e di sostegno per i genitori.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.