Bomarzo Esoterica, una kermesse dedicata alla storia del territorio e alla sua tutela

0

BOMARZO – E’ stata presentata alla stampa ieri mattina, nella sala consiliare del Comune di Bomarzo, la kermesse culturale Bomarzo Esoterica, organizzata dalla Rete Ambientalista del Centro Italia con il patrocinio del Comune di Bomarzo.

 

La manifestazione intende “mettere al centro dell’attenzione il mondo esoterico celato tra le ricchezze archeologiche, la storia, le bellezze paesaggistiche e le tradizioni della cittadina dell’Alta Tuscia”. A fare gli onori di casa il sindaco Ivo Cialdea, accompagnato dall’assessore alla cultura Emanuela Stella: “Si tratta di una serie di eventi suddivisi tra Palazzo Orsini, centro storico di Bomarzo e Mugnano in Teverina per ridare attenzione alle nostre origini e a tutto il territorio, che sarà analizzato dal punto di vista esoterico ed ambientale – ha sottolineato il primo cittadino – perché non possiamo dimenticare che le testimonianze archeologiche sono tutte immerse in bellissimi boschi che devono salvaguardati. Per questo è nostra intenzione, come amministrazione, creare un percorso che possa tutelare l’ambiente che ospita la nostra storia, unica al mondo. “Sono felice di questo evento – continua il sindaco Cialdea – che ospiterà relatori internazionali, alcuni mai giunti in Italia e sarà proprio il nostro bel paese ad accoglierli per la prima volta”. La manifestazione, patrocinata anche dall’Unep e all’Archeological Park Foundation di Visoko, è stata presentata da uno degli organizzatori, Giovanni De Caro. “Un programma ricco e molto interessante, grazie al quale verranno trattati numerose tematiche”.

 

Il Festival si inaugura domani sabato 3 ottobre alle ore 17 a Palazzo Orsini con la conferenza “Dagli etruschi al sacro Bosco Orsiniano” a cui parteciperà Umberto Di Grazia; domenica 4, invece, sarà la volta dei Maestri di spada dell’I.R.C. che si esibiranno in piazza Duomo. Numerosi gli appuntamenti, molti i nomi di personaggi illustri, come Arturo Vittori, talento di casa, noto non solo come ideatore di Fiore del cielo, ma soprattutto per la sua esperienza internazionale, che lo ha portato ad ideare l’albero dell’acqua,con lui ci sarà anche Alessandra Testoni, cooperatrice in Africa; altro talento di fama internazionale Semir Osmanagich che parlerà delle piramidi ritrovate in Bosnia per poi analizzare la cosiddetta piramide etrusca di Bomarzo, grazie anche all’aiuto dell’esploratore bomarzese Salvatore Fosci che ha riscoperto il sito nel 2008 spinto dall’amore verso il suo territorio. E ancora territorio e storia con la relazione di Antonio Rocca sul Sacro Bosco, e il libro di Marco Maria Melardi sulle leggende e i miti di Bomarzo nel mondo. La manifestazione non prevede solo convegni ma anche una serie di appuntamenti ludici e di concerti, dal maestro Luca Seccafieno, alle band de I Taproban, a Mario Cherchi che proporrà poesia a braccio in “La notte dei santi e dei briganti”, per chiudere in bellezza la sera del 31, ovvero il giorno di Halloween, con i Voltumna, una band emergente di Sipicciano. Tutta la manifestazione sarà ripresa in alta definizione per diventare testimonianza attraverso un documentario in Dvd. Insomma un Festival unico nel suo genere, un’occasione da non perdere per conoscere meglio il territorio che ci circonda, la storia del nostro passato. Per informazioni sul programma è possibile consultabile la pagina Fb Bomarzo esoterica.

 

PROGRAMMA BOMARZO ESOTERICA

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.