“Tarquinia etrusca nell’arte di Adolfo Ajelli”: il 18 dicembre l’inaugurazione

0

TARQUINIA – La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale inaugura venerdì 18 dicembre al Museo Nazionale Archeologico di Tarquinia, la mostra “Tarquinia etrusca nell’arte di Adolfo Ajelli” che espone la sorprendente collezione del pittore Adolfo Ajelli recentemente acquistata dalla Soprintendenza.

 

La collezione, realizzata negli anni trenta del XX secolo, è formata da 80 tavole con i dipinti delle tombe, realizzate su cartoncini ruvidi, con tecnica mista a china, acquerello, tempera e pastello e di 31 disegni, eseguiti su cartoncini lisci, che riportano planimetrie e sezioni degli ipogei. Le opere sono di estremo interesse da un punto di vista artistico e da un punto di vista documentale, offrendo preziosa testimonianza del lungo itinerario che vide numerosi artisti italiani e stranieri cimentarsi nella faticosa riproduzione delle pitture funerarie etrusche, costretti a lavorare in condizioni disagiate negli ipogei freddi, alla luce delle lampade ad acetilene ed a carburo.

 

La mostra propone acquerelli che illustrano tombe non accessibili o perdute a causa di problemi nella conservazione e rappresenta quindi un’occasione unica per uno sguardo su immagini suggestive dell’Aldilà etrusco che con perizia e passione Ajelli ci restituisce.

 

L’esposizione sarà inaugurata il giorno venerdì 18 dicembre alle ore 16:00, alla presenza del Soprintendente dott.ssa Alfonsina Russo Tagliente, dell’Amministrazione Comunale, della Associazione Amici delle Tombe dipinte di Tarquinia, che ha molto contribuito alla buona riuscita dell’operazione di acquisto della collezione da parte della Pubblica Amministrazione e della Società Tarquiniese di Arte e Storia, che per prima, nel 1994, offrì la collezione in mostra al pubblico presso il Palazzo dei Priori. La presenza della Soprintendenza accanto alle vivaci realtà locali esprime pienamente il comune obiettivo di valorizzare la cultura della ricca città etrusca di Tarquinia.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.