“Padre Bordo punto di riferimento in Corea”

0

PIANSANO – Don Gianni Carparelli in visita a padre Bordo, il sindaco di Piansano: “Il missionario punto di riferimento in Corea”. Il parroco di Canepina don Gianni Carparelli, insieme ad altre tre persone del centro cimino, è volato lo scorso 14 settembre a Seul, capitale della Corea del Sud in visita a padre Vincenzo Bordo, missionario degli Oblati di Maria Immacolata e originario di Piansano.

 

Si tratterranno una decina di giorni e avranno modo di conoscere da vicino le opere portate avanti dal sacerdote. Padre Bordo qualche mese fa, durante un suo soggiorno in Italia, aveva fatto visita proprio alla parrocchia di Canepina ed era stato omaggiato da Piansano con la consegna di una pergamena d’encomio per le attività svolte nel Paese asiatico. Il religioso, infatti. nel 2014 in Corea ha ricevuto il Premio Ho-Am (un diploma, una medaglia d’oro e 300 milioni di won coreani, equivalenti a circa 215 mila euro, che sono stati tutti investiti nelle opere di carità), definito il ”Nobel coreano”, per il servizio ai senzatetto, anziani soli e giovani d i strada.

 

“Quello che fa padre Bordo è davvero encomiabile – dice Andrea Di Virginio, primo cittadino di Piansano – e per questo è diventato un punto di riferimento in Corea. In lui convivono carità, abnegazione e spirito di servizio per i poveri. Oltretutto fa piacaere vedere che gli ottimi rapporti tra Canepina e Piansano sono rafforzati anche dal legame che c’è tra don Vincenzo e don Gianni”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.