Psychiatric band, a Cellere la decima edizione del festival nazionale

0

 

CELLERE – Si svolgerà venerdì 23 luglio a Cellere la decima edizione del Festival nazionale delle psychiatric band. Manifestazione organizzata dal Comune di Cellere in collaborazione con il Centro Diurno “Luna piena” di Tarquinia del Dipartimento salute mentale della Asl di Viterbo, coordinato da Venanzio Venanzi. Le psychiatric band sono gruppi musicali formati da utenti musicisti e non, operatori musicisti e non e musicisti volontari che nascono all’interno dei percorsi di riabilitazione psichiatrica. Il Festival è l’evento nazionale di riferimento per le psychiatric band. Alla decima edizione di quest’anno ne parteciperanno 11, provenienti dal Lazio e da numerose regioni italiane.

Le psychiatric band si esibiscono pubblicamente e toccano vari generi musicali, dal rock al rap, fino al folk. I gruppi possono interpretare cover o canzoni originali prodotte direttamente durante i percorsi riabilitativi. Il festival, nato per promuovere qualità artistiche e musicali maturate nei percorsi di cura della salute mentale, si pone l’obiettivo di valorizzare le capacità espressive e relazionali degli utenti, al fine di proporre e di testimoniare l’evoluzione e i progressi che, attraverso le proprie qualità artistiche, gli utenti hanno maturato.

“Questo festival, come in generale questi tipi di eventi pubblici, è un appuntamento fondamentale del percorso riabilitativo che affrontano gli utenti in cura presso i nostri centri – spiega Venanzio Venanzi psicologo, ma anche chitarrista del gruppo musicale ‘Tipi Strani’ –. Le psychiatric band seguono finalità precise e hanno obiettivi chiari: migliorare la socializzazione, favorire l’espressività e la creatività e, soprattutto, combattere lo stigma della malattia mentale. L’esperienza dell’esibizione dal vivo – continua Venanzi –, sebbene non debba essere ricercata in modo esasperato, rappresenta spesso un’indispensabile fonte di motivazione per far progredire il gruppo lungo il proprio percorso di crescita”.

Spesso le psychiatric band arrivano a registrare i loro brani e a produrre dei cd che, di solito, vengono messi in vendita nel corso delle manifestazioni a cui partecipano, come fonte di autofinanziamento. Anche questo è un passaggio di fondamentale importanza nella condivisione dell’esperienza, principalmente con gli amici, i familiari e gli altri operatori.

“Il festival è diventato un appuntamento fisso e irrinunciabile per il nostro comune – racconta Domenico Luciani consigliere comunale di Cellere –. Avremo come sempre un grande riscontro di pubblico per quello che è un evento a cui teniamo molto. La musica sarà la protagonista principale e, quest’anno, potremo anche vantare la partecipazione speciale di Fabrizio Carrieri, ideatore della band Delirium Project, attivamente impegnata nella difesa dei diritti dei disabili”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.