Week-surgery e completamento di Belcolle: la Asl di Viterbo traccia la via del rilancio

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Un nuovo ed importante servizio prende il via quest’oggi presso l’ospedale di Belcolle. Trattasi della week-surgery polispecialistica, ovvero, un nuovo reparto (situato al 6° piano del complesso ospedaliero viterbese) in cui verranno ricoverati i pazienti destinati a interventi chirurgici di bassa e media complessità e che prevedono, solitamente, una degenza massima di cinque giorni.

 

“Da oggi prenderà vita un reparto a maggiore complessità amministrativa – annuncia il direttore generale della Asl Viterbo, Daniela Donetti – capace tuttavia di mantenere inalterato il sistema prestazionale sanitario mettendo in relazione le diverse unità operative. Obiettivo di questo servizio è quello di ridurre la degenza pre-ospedaliera, favorendo conseguentemente un regolare turn-over dei posti letto.  La finalità, oggettivamente perseguibile, è quella di riuscire a distribuire i 109 posti letto di Chirurgia destinandone circa 60 ai ricoveri ordinari e 40 alla week-surgery. Per quanto riguarda questa seconda tipologia, partiremo con 24 postazioni”.

 

Daniela Donetti, direttore generale della Asl di Viterbo

Daniela Donetti, direttore generale della Asl di Viterbo

 

Tra i reparti che per primi caratterizzeranno questo servizio, come spiegato dal direttore del dipartimento di Chirurgia Antonio Rizzotto, figurano Senologia (reparto che grazie al lavoro della dott.ssa Patrizia Fritteli costituisce un’eccellenza di prim’ordine) e Chirurgia dell’obesità. A queste si andranno a breve ad aggiungere anche Chirurgia maxillo facciale, Chirurgia vascolare e Otorinolaringoiatria. Peculiarità degli interventi sarà il recupero pressoché immediato del paziente, che nella maggior parte dei casi sarà in grado di poter lasciare l’ospedale nel giro di pochi giorni.

 

“In buona sostanza – aggiunge il direttore sanitario di Belcolle, Antonella Proietti – il modello organizzativo si adatterà alle emergenze assistenziali del paziente riunendo gli stessi sulla base delle loro esigenze, definendone nel contempo il percorso”.

 

Il tutto, come ha tenuto a sottolineare il direttore sanitario della Asl Viterbo, Antonio Bray, sarà possibile grazie a un grande lavoro organizzativo che, oltre ad indispensabili risorse tecnologiche, ha richiesto una notevole omogeneità di competenze.

 

La presentazione della week-surgery ha permesso al direttore generale Donetti di poter fare il punto anche sul completamento di Belcolle. “In merito a questo tema – spiega – stiamo cercando di accelerare i tempi. Il 4 gennaio 2016 è in programma una conferenza dei servizi, in cui presenteremo i progetti in questione agli organi di controllo competenti.

 

In merito invece alle nuove camere operatorie – prosegue Donetti – siamo in attesa che la Regione ci fornisca l’autorizzazione per procedere alle gare. In merito infine al parto indolore, confermo quanto asserito dal direttore del dipartimento di Emergenza, accettazione e percorso nascita, Alberico Paoletti, ovvero, che l’attuazione di questa tipologia di intervento resta una priorità di questa azienda”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.