‘Un pesce in una biglia’, collettiva sul femminicidio a Viterbo

0

 

VITERBO – A Viterbo una mostra collettiva sul femminicidio. Aprirà i battenti sabato 24 settembre alle ore 17 “Un pesce in una biglia”, a cura della Associazione Culturale Donna Olimpia onlus. Ideata e curata da Maria Elena Piferi, l’esposizione è allestita nelle scuderie del Palazzo dei Papi in collaborazione con la Curia Vescovile e con la società calcistica Viterbese Castrense di Piero Camilli a fare da main sponsor.

Quindici gli artisti, capitanati da uno dei principali esponenti dell’arte digitale europea, Matteo Basilé: Karin Andersen, Lidia Bachis, Angelo Bellobono, Anita Calà, Vania Comoretti, Teresa Emanuele, Richard Kern, Alessandro Lupi, Angelo Marinelli, Marina Paris, Francesca Romana Pinzari, Vittoria Regina, Davide Sebastian, Corrado Zeni. Madrina dell’evento la nota stilista e imprenditrice Anna Fendi, che sarà anche l’ambasciatrice presso le scuole viterbesi del messaggio di rivoluzione culturale che il progetto persegue attraverso un bando di concorso “prestato” dalla Provincia di Parma.

Numerose le istituzioni e le realtà che hanno concesso il patrocinio e il sostegno: Diocesi di Viterbo, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Onps (Osservatorio Nazionale Permanente sulla Sicurezza), Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio – Viterbo, Regione Lazio, Provincia di Parma, Città di Viterbo, Biblioteca Consorziale di Viterbo, Comune di Vasanello, Asl Viterbo, Fondazione Carivit, Cassa Edile Viterbo, Club per l’Unesco Viterbo Tuscia, Donne per la Sicurezza Viterbo onlus, Associazione Erinna onlus, Centro per gli Studi Criminologici di Viterbo, Associazione Banda del Racconto.

Tra gli ospiti il critico Duccio Trombadori e lo storico dell’arte Claudio Strinati, che della mostra è il direttore artistico, la giornalista di Rai 1 Camilla Nata e Claudia Corinna Benedetti, presidente dell’Onps, con cui saranno organizzati nelle date di sabato 26 novembre 2016, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, e sabato 11 marzo 2017, un convegno e un seminario sul tema del femminicidio, gratuiti e aperti a tutti, con la concessione per gli avvocati di 8 crediti formativi complessivi.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.