Defensor sconfitta a Brindisi

0

VITERBO – Brutta battuta d’arresto per la Defensor che chiude nel peggiore dei modi il girone di andata del campionato di serie A2 girone B. La squadra gialloblù, protagonista di una prestazione decisamente sotto tono, cade a Brindisi contro le pugliesi che, al contrario, festeggiano un successo che vale l’addio all’ultimo posto della classifica.

 

La fotografia della brutta serata viterbese è tutta nel primo quarto, in cui il quintetto di Scaramuccia, privo per infortunio della play titolare Lorenza Spirito, riesce a mettere insieme appena quattro punti con una serie lunghissima di scelte sbagliate in attacco e di errori al tiro. Brindisi non fa molto meglio, fermandosi a 9 punti, ma le pugliesi trovano impulso da questo primo quarto per credere fino in fondo nella vittoria.

 

Siccardi, grande ex della sfida, non è molto precisa al tiro ma si fa sentire a rimbalzo, così le sorti offensive delle ragazze di casa dipendono in gran parte da Boccadamo, protagonista di una prestazione superlativa. Viterbo, passato l’iniziale smarrimento, migliora decisamente le proprie percentuali grazie a Ciavarella e Yordanova ma non riesce a ricucire lo strappo iniziale, tornando negli spogliatoi sul -4.

 

Il terzo periodo pare sorridere alle gialloblù che sorpassano sul 24-25 e provano un allungo sul 29-32, ma Brindisi non molla e ribalta il punteggio chiudendo il parziale sul +2. Si lotta su ogni palla, Viterbo è ancora avanti 39-42 a poco più di due minuti dalla sirena ma sbaglia quasi tutte le ultime conclusioni mentre le padrone di casa sono freddissime dalla lunetta e portano a casa un successo molto prezioso oltre che meritato.

 

“L’assenza di Spirito non può certamente rappresentare un alibi – commenta il coach viterbese Carlo Scaramuccia – perché abbiamo sbagliato completamente l’approccio alla gara al contrario di Brindisi che ha lottato e giocato con intensità. Nel primo quarto abbiamo commesso tutti gli errori possibili in termini di scelte prima che di tiro, ma nonostante tutto avevamo rimesso in piedi la partita ed ho pensato che potessimo vincerla. Alla fine però sono tornati gli errori e le scelte assurde che non ci hanno permesso di portare a casa due punti che ci sarebbero serviti tantissimo. Dobbiamo tornare umili, smettere di guardare chi ci sta davanti e tornare a concentrarci su chi sta dietro di noi: non penso che sarà facile evitare i playout perché dovremo andare a Civitanova e mi aspetto che Ariano Irpino recuperi appena rientreranno alcune giocatrici assenti. Di certo voglio un cambio netto di atteggiamento già dalla prossima partita”.

 

Per la Defensor il primo impegno del girone di ritorno è in programma sabato prossimo, 9 gennaio, alle 18,30 al PalaMalè contro Salerno.

 

52 Brindisi: Toscano ne, Falcone 4 (0/1,1/6), Niccoli (0/2,0/2), Fersino 7 (2/3,1/3), Boccadamo 21 (7/12,0/1), Rodriguez 2 (1/4), Lauria 8 (4/6), Saracino, Miccoli 4 (2/4,0/2), Siccardi 6 (2/5,0/4), Tolardo (0/1 da tre). All. Ermito

 

46 Defensor: Orchi 1 (0/1), Filoni (0/1,0/1), Yordanova 10 (3/8,1/8), Riccobono 7 (0/2,1/5), Ciavarella 17 (5/17,2/4), Romagnoli 3 (0/3,1/4), Puggioni (0/1), Flauret 6 (1/4), Cutrupi 2 (1/1), Spirito ne. All. Scaramuccia

 

Arbitri: Marco Leggiero e Antonio Bartolomeo

 

Note: Tiri liberi Brindisi 10/16, Defensor 11/20. Rimbalzi Brindisi 52 (Siccardi 14), Defensor 37 (Ciavarella 9). Parziali 10’ (9-4), 20’ (24-20), 30’ (34-32). Uscita per 5 falli Flauret (Defensor)

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.