“Giocando in questo modo la Serie D è possibile”

0

MONTEROSI – E’ arrivato per ultimo quasi alla fine di agosto ma si è rivelato l’acquisto più azzeccato della Nuova Monterosi sia per la sua professionalità che per l’apporto in qualità di gol. Orlando Fanasca (foto) è il capocannoniere del girone A con 16 reti ed uno dei trascinatori del primato assoluto dei biancorossi dopo 21 partite di campionato. L’ultima perla, realizzata a Fonte Nuova, è di quelle di fanno alzare in piedi ad applaudire come se si trattasse di un giocatore di serie A.

 

Orlando, a Fonte Nuova forse hai realizzato il gol più bello della tua carriera?
“Sicuramente tra i primi tre da quando gioco. Ho visto questa palla che Renan mi ha dato in profondità, l’ho appena toccata col petto ed era troppo invitante nel rimbalzo per non calciarla verso la porta. Diciamo che il diagonale è andato bene”

 

Ennesima dimostrazione di forza quella della Nuova Monterosi domenica scorsa?
“La nostra è una squadra importante, degna dei risultati che sta ottenendo. Comunque non è mai facile. Quando sei una squadra costruita per vincere si fa prima a fare il botto all’indietro. Vedi Gaeta e Cassino negli altri gironi e qualcuna nel nostro raggruppamento ora dietro di tanti punti. Ci dobbiamo prendere al momento i meriti di quello che stiamo ottenendo, da giocatori, a mister, staff tecnico e società tutta”.

 

Quali possono essere le difficoltà da qui alla fine quando si ha tutto questo vantaggio sulle avversarie?
“Campionato è ancora lungo. Noi dobbiamo continuare solamente a fare quello che stiamo facendo da settembre, affrontare partita per partita in modo sostenuto, giocando sempre per vincere e non accontentarsi mai. Se da qui a sette-otto partite daremo questa continuità di vittorie ci togliere la soddisfazione si tagliare il traguardo prima di maggio. Se faremo qualche passo falso vedremo strada facendo”.

 

Capocannoniere del girone con 16 reti ma da un paio di settimane il palcoscenico di Monterosi è da dividere con un Renan Pippi tornato in gran forma dopo l’infortunio.
“Con Renan sono quattro anni che gioco insieme (Marino, Lupa, Viterbese ed ora Monterosi ndr), lui finirà sicuramente tra i primi-tre quattro cannonieri di questo girone. Non è una scoperta, anzi secondo me se ne parla fin troppo di questa cosa visto che prima dell’infortunio aveva già una buona media-gol. Recuperato al 100 per 100 farà male per parecchie domeniche”.

 

Una battuta su mister D’Antoni, giovane ma a quanto pare vincente. Fanasca è rimasto sorpreso?
“Il mister sta facendo un grande lavoro, mi ha stupito la tranquillità che ci trasmette, il modo in cui ci mette in campo. Non tralasciamo l’intensità degli allenamenti, il lavoro che facciamo è senza dubbio di categorie superiori. Nonostante la giovane età dimostra una grande esperienza ma insisto su un punto, ci trasmette grande serenità e si fida molto di noi”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.