La Defensor ospita le Girls Ancona

0

VITERBO – Importante turno casalingo per la formazione della Defensor Viterbo, impegnata nella quinta giornata del campionato nazionale di serie A2 femminile di basket. La compagine gialloblù ospita infatti al PalaMalè le ragazze di Ancona con l’imperativo di tornare al successo dopo due stop consecutivi; l’occasione offerta dal calendario sembrerebbe propizia perché di fronte alla squadra di coach Scaramuccia, attualmente a centro classifica con quattro punti in altrettanti match, ci sarà infatti uno dei due fanalini di coda del girone.

 

Ancona è infatti ancora a secco di vittorie ma il tecnico della Defensor invita a non farsi trarre in inganno dalla classifica: “E’ vero che Ancona non ha mai vinto – dichiara Scaramuccia – ma se guardiamo il calendario che ha avuto non possiamo fare a meno di notare che ha incontrato solo formazioni di fascia alta in questo girone. Credo che perdere contro squadre come Ariano Irpino, Civitanova Marche, Palermo e La Spezia non sia affatto una dimostrazione di debolezza, quindi sono convinto che questo match contro di noi lo affronteranno con grande convinzione perché sanno che si tratterà di una buona occasione di iniziare a muovere la classifica. Spetterà a noi il compito di impedirglielo, a patto di dimenticare qualche problema fisico che ci sta condizionando e di mettere sul parquet ogni energia possibile. E’ quello che vado ripetendo dall’inizio, la nostra squadra ha bisogno di giocare sempre con grinta e concentrazione massime se vuole portare a casa la vittoria, non esistono altre strade”.

 

Per quanto riguarda l’infermeria, si attenderà l’ultimo allenamento per valutare le condizioni di Federica Orchi, infortunatasi nel corso del vittorioso match di lunedì della under 20. Per lei una distorsione alla caviglia che verrà valutata in extremis mentre sarà sicuramente out Raiola che, nello stesso match, ha subito una frattura al braccio destro.

 

Ancona, guidata in panchina da coach Giuseppe Caboni, si affiderà principalmente a Carola Sordi, terminale offensivo numero uno con oltre 13 punti di media e atleta di grande esperienza; in un organico che distribuisce molto bene gli spazi (otto atlete oltre i 19 minuti di media), va seguita con attenzione anche la play Margherita Mataloni che sfiora la doppia cifra media mentre il resto del team è composto da giovani interessanti come l’ala Pieraccini, la guardia Takrou e le lunghe Villa e Dell’Olio.

 

La palla a due del match è prevista per le 18,30 e a dirigere la gara sarà la coppia arbitrale tutta al femminile composta da Stefania Luporini di Lucca e Irene Frosolini di Grosseto.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.