“Lavorare per l’apertura di un centro per l’autismo”

0

 

VITERBO – “In concomitanza con la giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, il due aprile 2016, grazie ad un incontro organizzato da Villa Buon Respiro abbiamo avuto modo di riflettere sui disturbi dello spettro autistico, giornata in cui sono emerse criticità e proposte di miglioramento.

Mi piacerebbe che non cadessero nel vuoto e che il prossimo due aprile si potesse segnare qualche piccolo passo in avanti a sostegno di chi ogni giorno si trova a convivere con l’autismo. Diagnosi, valutazione, counseling genitoriale, collaborazione con altri servizi tra le maggiori criticità emerse durante la tavola rotonda. Soltanto una collaborazione stretta tra i diversi enti che lavorano sul territorio, come più volte abbiamo evidenziato, possono portare a notevoli risultati per i pazienti e le famiglie.

Ed allora mi chiedo se non sia possibile unendo le forze poter pensare all’apertura di un centro per l’autismo, un luogo dove a partire dalla diagnosi si possa procedere ad una presa in carico con un progetto individualizzato per ogni singolo paziente, dove si possa mettere in campo la giusta informazione e campagne di sensibilizzazione, dove si possano svolgere attività di supporto e co – terapia, come gli interventi assistiti con gli animali, dove i genitori possano trovare sostegno familiare e parent training. Per segnare questi piccoli, ma importanti passi in avanti serve l’impegno di tutti, impegno che sono sicura non mancherà, affinché sia il due aprile tutto l’anno”.

Martina Minchella (foto)
Delegata alle politiche sanitarie del Comune di Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.