VITERBO – Servizio straordinario di controllo del territorio, del comando provinciale carabinieri di Viterbo, durante il fine settimana; con la finalità di reprimere i reati di spaccio di droga e prevenire incidenti stradali con il deflusso dei turisti, mirando i controlli alla circolazione stradale;

La manovra dei carabinieri del comando provinciale , ha visto impiegati 45 carabinieri e 12 pattuglie auotomontate, con servizi di saldatura tra le compagnie di Viterbo, Montefiascone e Civita Castellana e con le stazioni dei comandi provinciali confinanti:

Al termine , sono state arrestate 5 persone, 8 denunciate e 1 patente ritirata.

A VITERBO i carabinieri del NORM hanno arrestato un cittadino italiano di 28 anni per evasione, poiché si era arbitrariamente allontanato dal proprio domicilio, dove si trovava ristretto a seguito di un precedente arresto per spaccio;

A RONCIGLIONE i carabinieri della stazione hanno rintracciato e arrestato un cittadino rumeno di 25 anni , ricercato perché doveva scontare un cumulo di pene di 2 anni per precedenti furti;

A GRAFFIGNANO i carabinieri della stazione hanno notificato una misura cautelare agli arresti domiciliari ad un cittadino italiano di 42 anni, come aggravamento di una precedente misura;

A MONTEFIASCONE i carabinieri del NORM hanno rintracciato e notificato una misura cautelare in carcere ad un cittadino italiano di 46 anni per un cumulo di pene pregresse;

A ORTE i carabinieri della stazione hanno notificato a seguito di rintraccio una misura cautelare in carcere ad un cittadino tunisino di 33 anni a seguito di precedenti denunce di spaccio;

Sempre ad ORTE inoltre , sono stati denunciati per spaccio tre cittadini italiani di 21, 20 e 17 anni , perché a seguito di controllo su autovettura , sono stati trovati in possesso di 30 grammi di marijuana e 1 grammo di hashish; e sempre ad ORTE è stato inoltre deferito un cittadino ecuadoregno per spaccio, perché è stato sorpreso a cedere uno spinello ad un connazionale; inoltre venivano denunciati altri due cittadini italiani di 22 e 18 anni trovati in possesso di 2 grammi di hashish

Ad ACQUAPENDENTE è stato denunciato un cittadino marocchino di 32 anni perché sorpreso a rubare un cellulare ad un anziano all’ interno di un bar in un’ area di servizio; il cellulare recuperato è stato restituito alla vittima;

A CIVITA CASTELLANA è stato denunciato un cittadino italiano di 53 anni perché trovato alla guida della sua autovettura BMW di grossa cilindrata con il tasso alcolemico oltre la norma, la patente gli è stata ritirata;

Commenta con il tuo account Facebook