La Sezione Avis “Maria Rosaria Mazzera” di Acquapendente del Presidente Emilio Bandiera ha ufficialmente aderito anche per l’anno 2018-2019 al progetto Servizio Civile targato Cesv Viterbo dal titolo “Mi faccio in quattro: Giovani Energie di cittadinanza”.

Rivolto ad un unità lavorativa compresa tra i 18 ed i 28 anni (per informazioni 0763-734062, 0761-332061) avrà durata 12 mesi (30 ore per 5 giorni settimanali) e “si occuperà di promuovere la donazione del sangue nel territorio. In particolare gli scopi del progetto saranno da una parte fidelizzare i donatori occasionali e dall’altra sensibilizzare i giovani alla cultura della donazione di sangue e stimolarli a diventare donatori. L’autosufficienza ematica costituisce un obiettivo fondamentale del Servizio Sanitario finalizzato a garantire a tutti i cittadini uguali condizioni di accesso al diritto fondamentale alla salute. Donare il sangue è un gesto di solidarietà. Il sangue non è riproducibile in laboratorio ma è indispensabile alla vita: è essenziale per i servizi di primo soccorso, in chirugia e nella cura di alcune malattie tra le quali quelle oncologiche e trapianti . Tutti un giorno potremmo avere bisogno di una trasfusione e per questo la disponibilità di sangue è un patrimonio collettivo di solidarietà da cui ognuno può attingere nei momenti di necessità”.

Con destinatari i donatori di sangue saltuari e gli alunni delle scuole secondarie di II° grado, il progetto (scadenza adesione Venerdì 28 Settembre), prevede sei azioni di attività: 1) Indagine su frequenza donazioni; 2) Indagine su giovani e donazioni; 3) Campagna di sensibilizzazione; 4) Promozione della donazione nelle scuole; 5) Giornate di raccolta delle donazioni; 6) Contatti continuativi con i donatori. Tramite strumenti e metodi di formazione in rete a distanza (eLearning) avverrà la formazione del volontario aquesiano lungo questi contenuti: dalla Patria all’azione solidale, dall’Odc all’SCN, il dovere di difesa della Patria, la difesa civile non armata e non violenta, la protezione civile, la solidarietà e le forme di cittadinanza, volontariato ed associazionismo, la normativa e la carta di impegno, diritti e doveri del volontario, presentazione dell’Ente, il lavoro per progetto. 45 le ore di formazione generale in merito a formazione ed informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari ai progetti di servizio civile, orientamento al lavoro, legislazione sulla medicina trasfusionale, tecniche di comunicazione pubblica e sensibilizzazione, organizzazione e gestione di eventi e laboratori educativi, comunicazione interpersonale ed accoglienza donatori, ricerca sociale e elaborazione di dati, primo soccorso, lavoro di gruppo e gestione di conflitti. Al volontario aquesiano che percepirà € 433 al mese, il Cesv rilascerà a fine servizio un attestato relativo alle competenze acquisite durante i percorsi di formazione generale e specifica ed alle mansioni svolte durante l’espletamento del servizio. Nello specifico le competenze acquisite e riconosciute saranno: elementi di comunicazione, elementi di gestione del conflitto, il lavoro in gruppo, leadership, attività svolte nello specifico progetto.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email