Conferenza dell’etruscologa Maria Rosa Lucidi per la Biennale d’arte ceramica contemporanea. Il 21 settembre, alle 16,30, al Museo delle necropoli rupestri di Barbarano Romano

“Non solo per il vino. Il caso della ceramica di bucchero di San Giuliano”. È il titolo della conferenza organizzata nell’ambito della Biennale della ceramica contemporanea della Tuscia e dell’Allumiere, che si terrà il 21 settembre (ingresso libero), alle 16,30, al museo “Francesco Spallone” di Barbarano Romano.

A tenerla Maria Rosa Lucidi, etruscologa, dottoressa di ricerca in archeologia conseguita all’università La Sapienza di Roma, con un progetto sulla ceramica di bucchero prodotta a Vulci e nel suo territorio, e attualmente conservatore delle collezioni del Museo archeologico delle necropoli rupestri, che collabora all’iniziativa. La Biennale d’arte ceramica contemporanea della Tuscia e dell’Allumiere ha il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo, del Comune di Barbarano Romano e del Parco Marturanum e vede la collaborazione del laboratorio d’arte L’Officina delle idee di Tarquinia e il sostegno di Podere Giulio e Società Agricola Girasole. Per informazioni è possibile visitare la pagina facebook della manifestazione.

Commenta con il tuo account Facebook