BASSANO ROMANO – “Questo è quanto rinvenuto in data 06/05/2017 dal personale dell’Università Agraria di Bassano Romano, durante uno dei sopralluoghi alla faggeta necessari per controllare lo stato delle strade, dei fontanili e delle aree pic-nic.

Ebbene in una di queste aree, denominata “stracciacappello”, è stata trovata tantissima immondizia sparsa per tutta la zona. Si tratta per lo più di piatti, bicchieri, buste di plastica e quant’altro serve per una bella scampagnata con pranzo annesso.

Non essendo la prima volta che si verifica uno scempio del genere, ormai non crediamo più che sia dovuto a negligenza o superficialità, ma lo riteniamo un comportamento derivante dalla maleducazione e dall’inciviltà di chi ha frequentato l’area.

Continuando a lasciare i rifiuti in loco, non passerà troppo tempo che le persone smetteranno di frequentarla a causa della sporcizia, ma la stessa Università Agraria si vedrebbe costretta a chiudere l’intera area per preservare l’eco sistema circostante che è deputata a conservare e gestire per il bene della comunità bassanese.

L’Università Agraria ha già preso contatti con le autorità competenti per un controllo più frequente e severo della faggeta e delle aree pic-nic utilizzate.

Si fa appello al buon senso e alla responsabilità di tutti i bassanesi e non, ad essere più rispettosi del proprio territorio e, perché no, a segnalare a chi di dovere, anche a noi, eventuali persone prese in flagranza nel lasciare immondizia dove capiti”.

Trento Quaglia
Presidente Università Agraria di Bassano Romano

Commenta con il tuo account Facebook