BOLSENA – Anguilla di dimensioni eccezionali pescata a Bolsena. Pesa quasi tre chilogrammi (kg 2,9 per l’esattezza) ed è lunga m.1,20, l’ha presa con l’altavello Fabrizio Dottarelli che, oltre ad essere pescatore, gestisce la cooperativa “Lago Vivo” che commercia pesce fresco e lavorato e tra i prodotti c’è anche l’anguilla affumicata.

 

“L’anguilla pescata nel lago di Bolsena – afferma Fabrizio Dottarelli – è in genere di taglia medio-grande, ma di queste dimensioni non ne avevo mai viste ed è stata una vera sorpresa quando ho ritirato la rete.”

 

Ben nota è la squisitezza delle anguille di Bolsena grazie ai versi di Dante che ricordano quanto ne fosse ghiotto papa Martino IV lo ha collocato nel Purgatorio dove dice: “ebbe la Santa Chiesa in le sue braccia/dal Torso fu, e purga per digiuno/l’anguille di Bolsena e la vernaccia.”

 

L’anguilla è ricca di vitamina A e di vitamina PP, questa specie contiene il 24% di grassi, principalmente nella pelle. Le sue carni sono bianche e tenere, molto saporite e prive di scaglie, gli esemplari più giovani finiscono sui banchi dei mercati o vengono venduti ai ristoranti, mentre le femmine di età matura, denominate “capitoni”, sono tradizionali per la cena della vigilia di Natale.

Commenta con il tuo account Facebook