Il sindaco Moneta: emozione molto forte

Il sindaco di Canepina Aldo Maria Moneta, accompagnato da una delegazione dell’Amministrazione, ha deposto questa mattina a Roma una corona d’alloro all’Altare della Patria in piazza Venezia. L’iniziativa rientra nelle celebrazioni per il Centenario del Milite Ignoto, aperte lo scorso 2 giugno presso la Sala Bandiere dell’Altare della Patria, e proseguirà fino al 2 giugno 2022, conclusione dell’anno di celebrazioni. Il momento più evocativo delle commemorazioni si è avuto lo scorso 2 novembre, con l’arrivo alla stazione Termini, dopo aver percorso lo storico tragitto del 1921, del Treno della Memoria, esattamente cento anni dopo che il convoglio su cui era stata posta la salma del Milite Ignoto era giunto a Roma.

“È stato veramente un momento molto bello, di grande emozione – commenta il sindaco Moneta – all’interno di una cerimonia davvero toccante, dove abbiamo portato anche il nostro gonfalone e la medaglia di bronzo al valor civile ricevuta in seguito al bombardamento del giugno 1944. Il pensiero va a tutti quanti, in primo luogo i soldati, che hanno sofferto fino al sacrificio della loro vita per costruire un Paese libero e democratico come è l’Italia. Abbiamo il dovere di coltivare la memoria e giorni come questo sono una testimonianza importante verso le giovani generazioni”.

Articolo precedenteViterbo, secondo match casalingo in fila per la Domus Mulieris
Articolo successivoReggiana-Viterbese, i 22 calciatori convocati da mister Punzi