VITERBO – Due scippi ai danni di due diverse signore in meno di mezz’ora in centro storico a Viterbo. Alle ore 22.50 in Via Ascenzi il primo episodio ai danni di una ragazza 30 enne viterbese. la stessa, da dietro, è stata scippata della borsa che teneva a tracolla da un ragazzo di bassa statura.

Quest’ultimo, come riportato in un comunicato della Polizia, si allontanava correndo, in direzione via Santa Maria in Volturno. La ragazza lo rincorreva, urlando e chiedendo aiuto. Alla fine di via Santa Maria in Volturno un gruppetto di ragazzi si muoveva in soccorso cercando di bloccare il ladro.

Questo si vedeva costretto a liberarsi della borsa rubata per assicurarsi la fuga.

Un secondo scippo mezz’ora dopo, nuovamente in via Ascenzi. Una cliente di ristorante posto in prossimità della via si vede scippare la borsa da un ragazzo con le medesime connotazioni fisiche dell’autore del primo scippo. Solo la maglietta e’ di colore diverso (nel primo caso bianca ed ora arancione)

questa volta, testimone allo scippo è un encomiabile cameriere del citato locale, un 20enne residente a Montefiascone.

Abbandona senza pensarci il lavoro ai tavoli e corre all’inseguimento del ladro verso via Calabresi.

Anche in questo caso l’autore del furto, per garantirsi la fuga e’ costretto ad abbandonare la borsa rubata. Le volanti della polizia intervenute nell’immediatezza, sul posto raccolgono tutti gli elementi utili ad un primo proseguo delle indagini.

Grazie all’ottima “conoscenza del territorio” i sospetti si indirizzano verso un ragazzo 24 civitonico, notato nei giorni passati con fare sospetto a Viterbo. Rintracciato il ragazzo lo stesso era riconosciuto come autore dei reati dai testimoni.

La polizia nello zaino gli trovava le due magliette utilizzate per i furti, quella bianca e quella arancione. Vistosi alle strette lo stesso confessava alla polizia, ed era assicurato quindi alla giustizia.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email