VITERBO – Nel pomeriggio di sabato 23 settembre 2017 i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Viterbo hanno tratto in arresto, per furto aggravato, tre donne pregiudicate una 30 enne, una 52enne e una 49enne, tutte domiciliate a Grotte Santo Stefano.

Grazie alla stretta collaborazione ed ai rapporti intessuti con i direttori degli esercizi commerciali della viterbese, i carabinieri sono intervenuti all’interno del supermercato “Eurospin”, ubicato in via Villanova, dove le tre avevano assunto un atteggiamento che aveva insospettito i dipendenti. Il tempestivo intervento consentiva ai militari del Radiomobile di bloccare le tre ancora all’interno del supermercato e di rinvenire svariata merce asportata dagli scaffali e nascosta, per passare la barriera delle casse, all’interno di capienti borse.

La successiva perquisizione veicolare consentiva di rinvenire svariata merce asportata, poco prima, in altri tre esercizi commerciali ubicati in provincia. Le donne avevano asportato dal Todis, da RisparmioCasa e da EMMEpiù circa 400 euro di merce, tra generi alimentari, vestiti e detersivi allo scopo, verosimilmente, di rivenderli.

La refurtiva, completamente recuperata, è stata restituita agli aventi diritto.

Le arrestate sono state, invece, tradotte agli arresti domiciliari presso le loro abitazioni e nella mattinata odierna sono state sottoposte a giudizio direttissimo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email