BOLSENA Due giovanissimi pregiudicati appena maggiorenni, ma già noti ai carabinieri, uno italiano e uno di origini polacche, hanno aggredito per futili motivi un operaio edile rumeno di circa 30 anni, colpendolo anche in testa con un guinzaglio e prendendolo a calci, provocandogli lesioni.

Immediato l’ intervento dei carabinieri e la denuncia per lesioni personali in concorso e minaccia, poiché oltre alle botte i due pregiudicati ingiuriavano e minacciavano la vittima.
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email